Napoli



La partita tra Leicester e Napoli, primo incontro della fase a gironi di Europa League, rischia di diventare un caso per via delle normative anti-Covid previste in Inghilterra per l’ingresso nello stato di persone provenienti da determinati paesi inseriti in “zona rossa” dal Governo.

Nel caso del Napoli sono due i giocatori a rischio: Victor Osimhen e David Ospina. A fare il punto il portale Tuttonapoli: l’attaccante nigeriano sarebbe non convocabile per aver giocato con la sua nazionale a Capo Verde. Prima di poter entrare in Regno Unito, infatti, dovrebbe rispettare una quarantena di almeno 10 giorni, attualmente impossibile visto che l’incontro si giocherà tra una settimana. Lo stesso periodo di isolamento varrebbe anche per il portiere, visto che ad essere considerata “zona rossa” è proprio la sua Colombia.

LEGGI ANCHE  Draghi nel carcere di Santa Maria: applausi e 'indulto' dai detenuti

I due si aggiungerebbero alla già lunga lista degli indisponibili: Demme e Meret, out per infortunio, Koulibaly (squalificato), Lobotka e Zielinski, entrambi da valutare. Per evitare di perdere altri due big, la società azzurra è in continuo contatto con l’Uefa: serve chiarezza per evitare di partire “penalizzati” in un incontro molto importante per il futuro del girone. Al momento tutto tace, ma i partenopei sperano ancora in un intervento in extremis.

Vincenzo Scarpa


Google News

Napoli, sequestrato carburante di provenienza illecita: denunciate 6 persone

Notizia precedente

Napoli, sorpreso con merce contraffatta alla Duchesca: arrestato senegalese

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..


Ti potrebbe interessare..