Covid, a Napoli muore neonata. Appello alle donne incinte: “Vaccinatevi”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. E’ la seconda neonata morta e nata da una donna affetta da Covid: appello del presidente della Regione.

E’ morta al Policlinico di Napoli Federico II una neonata pre termine alla ventiseiesima settimana da una donna affetta da covid che è ricoverata in gravi condizioni. Si tratta, dall’inizio della pandemia, del secondo prematuro morto, figlio di donna con virus. Il professore Francesco Raimondi, ordinario di pediatria e responsabile del reparto di Neonatologia della Federico II, evidenzia che in ospedale continuano ad arrivare bimbi nati pretermine da mamme con Covid. I prematuri nati ad agosto al Policlinico sono comunque in buone condizioni.

Il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, lancia un appello alle donne incinte all’indomani della morte di una neonata prematura, figlia di una donna malata di Covid-19, a Napoli.

    “Vaccinarsi tutti è la pre condizione per salvarsi la vita e per tornare alla vita normale – ha ribadito De Luca – Un appello particolare alle donne incinte: dopo i tre mesi bisogna vaccinarsi perché il neonato che è morto era il figlio di una madre che non aveva fatto il vaccino. Oggi abbiamo altre 3/4 donne in gravidanza – ha spiegato – che sono in terapia intensiva presso il Policlinico della Federico II, che non avevano fatto il vaccino”.

    “Il mio appello – ha concluso – è a vaccinarsi tutti e a non ascoltare gli imbecilli che continuano a circolare nel nostro Paese. Avere dei dubbi, delle preoccupazioni, è legittimo, è comprensibile ed è un atteggiamento che abbiamo avuto tutti quanti, ma nel momento in cui abbiamo miliardi di persone che sono vaccinate, non possiamo più perdere tempo appresso alle stupidaggini che circolano sui social”



    telegram

    LIVE NEWS

    Tre morti sul lavoro: l’Italia piange le vittime e i sindacati chiedono misure urgenti

    Ancora una volta, l'Italia si trova a fare i...
    DALLA HOME

    Tre morti sul lavoro: l’Italia piange le vittime e i sindacati chiedono misure urgenti

    Ancora una volta, l'Italia si trova a fare i conti con una tragica realtà: quella dei morti sul lavoro. In un solo giorno, tre vite sono state spezzate da incidenti avvenuti in diverse zone del Paese. Un operaio di 33 anni ha perso la vita ieri sera nel Pesarese, schiacciato...
    TI POTREBBE INTERESSARE

    ULTIME NOTIZIE