Napoli, scoperta centrale falsi documenti



Napoli. Green pass, carte di identità elettroniche e tutto il necessario per ‘fabbricarle’: è la scoperta fatta stamane dagli agenti della squadra Mobile di Napoli, nel rione Sanità.

Nessun ‘rullo’ e inchiostro come Totò ne ‘La banda dei falsari’ ma solo computer e una postazione informatica e stampanti per documenti elettronici quelli ritrovati dai poliziotti in vico Taverola, presso l’abitazione di Carmine Conforti, 52 anni, con precedenti di polizia.

ADS

Il blitz nel cuore del Rione a Napoli, stamane, ha permesso di scoprire una vera e propria centrale per la fabbricazione di e documenti fasulli.

LEGGI ANCHE  Femminicidio a Vicenza, arrestato il marito di Rita Amenze

Gli agenti hanno rinvenuto una postazione informatica dotata di computer, due stampanti, di cui una a nastro per la stampa su documenti elettronici, 43 marche da bollo raffiguranti l’effigie del Comune di Napoli, materiale utilizzato per la fabbricazione e plastificazione di documenti da falsificare, un “Green Pass” e tre carte d’identità elettroniche false di cui due senza intestazione.
Carmine Conforti, 52enne napoletano con precedenti di polizia, è stato arrestato per possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi.



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Sequestro record: 750 chili di droga in un’azienda bufalina, arrestati due coniugi

Notizia precedente

Avellino, scossa di terremoto di magnitudo 2,5

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..