Cronaca Giudiziaria

Imprenditore casertano accusato dalla moglie di non pagare gli alimenti del divorzio: assolto

Antimo Esposito, 52 anni, di Trentola Dugenta, imprenditore edile a Civitavecchia, era accusato di violazione degli obblighi di assistenza familiare



imprenditore




Manda l’ex marito a processo: lo accusava di non pagare gli alimenti del divorzio. Assolto imprenditore casertano.

Si è tenuta dinanzi al giudice Di Iorio Viviana, del Tribunale di Civitavecchia, il processo a carico di  Antimo Esposito, 52 anni, di Trentola Dugenta, imprenditore edile a Civitavecchia, accusato di violazione degli obblighi di assistenza familiare, in quanto coniuge divorziato dal 2016.

L’uomo difeso dall’avvocato Massimo Viscusi era stato denunciato dalla ex moglie, il 18 febbraio scorso, per il qual motivo era stato rinviato a giudizio dinanzi al Tribunale di Civitavecchia, in composizione monocratica.

Nel giugno 2019, in sede civile (sempre per il tramite del suo avvocato di fiducia Massimo Viscusi), aveva chiesto, ed ottenuto, la revisione delle condizioni divorzili, e in conseguenza di tale decisione (Tribunale Civile di Civitavecchia) l’assegno di mantenimento era stato dimezzato da 800 a 300euro.

All’esito della discussione del rito abbreviato di venerdì scorso, la Procura aveva chiesto la condanna dell’ Esposito a 1 anno di reclusione. Il Giudice, accogliendo totalmente le tesi dell’ Avvocato Massimo Viscusi, ha assolto Antimo Esposito a formula piena.

Google News

Commenti

I Commenti sono chiusi

FC San Giorgio, sconfitta nella prima gara interna: il Lavello passa al Borsellino

Notizia precedente

Rinnovo Lorenzo Insigne, il punto: “Spalletti può mediare tra ADL e giocatore”

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..