Campania

Contolli della Polfer nelle stazioni della Campania

Continuano serrati i controlli della Polfer nelle principali stazioni ferroviarie della Campania



campania




Campania. 3 arrestati, 4 indagati e 1.247 persone controllate. 8 contravvenzioni elevate, 47 servizi di vigilanza e 18 stazioni presenziate; 4 servizi a bordo treno per un totale di 5 treni controllati. Questi i risultati dell’ottava giornata di controlli straordinari “Rail Safe Day” che si è svolta nella giornata di ieri, 15 settembre, nelle principali stazioni e altri siti in tutto il territorio regionale.

L’operazione, che ha visto impegnati oltre 90 uomini e donne della Polizia Ferroviaria del Compartimento Polfer di Napoli, è stata disposta dal Servizio Polizia Ferroviaria nell’ambito di un piano nazionale di controlli straordinari, allo scopo di contrastare comportamenti anomali in ambito ferroviario quali attraversamento binari, salita o discesa dai convogli in movimento, indebita presenza sulla linea ferroviaria, attraversamento di passaggi a livello chiusi o in movimento che spesso sono causa di incidenti ferroviari.

Gli operatori della Polfer, durante le attività di controllo nello scalo ferroviario di Napoli Centrale, sono stati coadiuvati da due unità della Squadra Cinofili Gruppo Pronto Impiego della Guardia di Finanza

In particolare, tra gli arrestati, un napoletano di 48 anni per furto aggravato nella stazione di Napoli Centrale. L’uomo è stato bloccato dagli agenti dopo aver rubato 14 vinili, per un valore di 433,00 euro, all’interno di un esercizio commerciale dello scalo ferroviario. Dagli accertamenti effettuati nelle banche dati, il 48enne è risultato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, pertanto è stato denunciato per evasione.

Sempre a Napoli, gli agenti, durante un controllo nell’area di parcheggio attigua allo scalo ferroviario, hanno riconosciuto, in un pluripregiudicato napoletano di 46 anni, l’autore di un furto di un cellulare avvenuto qualche giorno prima ai danni di un ragazzo aostano. L’uomo, invitato negli uffici di Polizia, si è prima tolto la mascherina scagliandola verso gli operatori e poi si è rifiutato di seguirli. Tratto in arresto per resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale. Giudicato con rito direttissimo, è stato condannato alla pena di 10 mesi e alla misura cautelare del divieto di dimora nella città di Napoli.

Una 45enne di Biella è stata arrestata per rapina impropria. La donna, dopo aver sottratto alcuni generi alimentari in un supermercato interno alla stazione, ha reagito con calci e pugni verso il proprietario dell’esercizio commerciale che ha tentato di bloccarla. Fermata dagli agenti, è stata condotta in Questura in attesa del giudizio direttissimo.

I controlli sono stati svolti in collaborazione con personale ferroviario del locale Presidio di Protezione Aziendale che, attraverso l’utilizzo di un sistema di videosorveglianza all’avanguardia, hanno monitorato con estrema efficienza e sicurezza, i flussi dei viaggiatori.

Google News

Amministrative a Melito, centro-destra e centro-sinistra si accusano a vicenda di collusioni camorristiche

Notizia precedente

San Giorgio accoglie la Capitana della Nazionale di sitting volley, Alessandra Vitale

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..