conte a napoli



Napoli, Conte ‘superstar’ al rione Sanità fra applausi e selfie e anche una timida protesta.

E’ stato accolto così a Napoli Giuseppe Conte, leader del Movimento 5 Stelle.

L’ex premier è giunto poco prima di mezzogiorno al rione Sanità, dove era in programma la presentazione della lista M5S a supporto di Gaetano Manfredi sindaco, a capo della coalizione di Centrosinistra.

Al suo arrivo qualche timida protesta da parte del movimento disoccupati 7 novembre (con i delegati che hanno scambiato qualche battuta con lui), che aveva riservato la stessa accoglienza, pochi minuti prima, al presidente della Camera Roberto Fico. E poi applausi, strette di mano, selfie e attestati di stima per il leader dei pentastellati.

Qualche parola dal palco, molto politica, qualche stoccata al duo Salvini-Meloni, e poi ancora l’abbraccio dei circa 200 accorsi per ascoltarlo. Ma soprattutto per scattare una foto con lui, come una ‘superstar’. E allora via alla passeggiata nello storico quartiere della Sanità, quello del grande Totò, uno fra i più ricchi di percettori del reddito di cittadinanza. Una camminata nei vicoli, con tanti cittadini a caccia di un selfie, qualcuno anche con troppa veemenza. Non prima di fermarsi a salutare una coppia di sposi appena convolati a nozze nella vicina chiesa.

LEGGI ANCHE  Il pentimento dei vandali che hanno preso a calci la scultura di Jago a Piazza Plebiscito: "ci sentiamo umiliati"

Dai balconi c’è chi lo acclama, ma anche chi mostra le insegne di una lista di Maresca. Conte lo saluta, poi glissa con un perentorio ‘senza polemiche’. Percorrendo il quartiere visita alla pizzeria Concettina ai tre santi, dove ha velocemente mangiato una pizza, poi tappa alla nota pasticceria Poppella, per mangiare una specialità locale.

Tempo anche per una capatina in un bus, dove è entrato pochi secondi e ha salutato l’autista. E ancora selfie e strette di mano, qualche indicazione a mo’ di agente della municipale per far defluire il traffico, prima della visita a casa di nonna Giuseppa, di 110 anni. A chiudere l’ingresso, fra gli applausi, nel palazzo Spagnuolo, accolto dai candidati del Movimento. Dalla balconata dello storico edificio, assieme a Manfredi, si è concesso ai fotografi. Nel pomeriggio ultima tappa a Scampia.


Google News

Covid in Campania ancora troppi morti: oggi 11

Notizia precedente

Napoli, in stato di fermo il tabaccaio di Materdei

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..


Ti potrebbe interessare..