Boom di iscritti alla Capri-Napoli:28 al via

SULLO STESSO ARGOMENTO

Ventotto nuotatori in rappresentanza di otto nazionali: Argentina, Belgio, Brasile, Francia, Italia, Macedonia, Olanda, Usa. Sono numeri da record quelli della Capri-Napoli trofeo Farmacosmo 2021, gara di nuoto di fondo in programma domenica 5 settembre sulla distanza di 36 km, anche quest’anno tappa conclusiva della Fina Ultramarathon Swim e che dunque assegnera’ la Coppa del Mondo di specialita’.

Alla prova, organizzata dalla societa’ Eventualmente Eventi & Comunicazione di Luciano Cotena, partenza dal lido Le Ondine di Capri e arrivo nelle acque antistanti il Circolo Canottieri Napoli, saranno presenti 16 atleti in campo maschile e 12 in quello femminile.

Oggi si e’ tenuta la conferenza stampa all’Antisala dei Baroni del Maschio Angioino, alla presenza oltre che degli organizzatori, dell’assessore allo Sport del Comune di Napoli Ciro Borriello; del presidente del Coni Campania, Sergio Roncelli; del presidente del comitato campano della Fin, Paolo Trapanese; del coordinatore nazionale per il nuoto di fondo, Stefano Rubaudo; del consigliere Fin nazionale e coordinatore delle Fiamme Oro Napoli, Luca Piscopo; di Fabio de Concilio, Ceo di Farmacosmo.



    Tra gli uomini spiccano gli esordi di Simone Ruffini delle Fiamme Oro (campione del mondo sui 25 km a Kazan nel 2015) e Axel Reymond, francese, iridato in carica sulla stessa distanza avendo vinto i mondiali 2017 e 2019. Ritorna il vincitore del 2020, l’olandese Marcel Schouten, e ci sara’ anche l’argentino Damian Blaum (assente lo scorso anno), vincitore a Napoli nel 2010 e 2015.

    Al via anche il macedone Evgenij Pop Acev, primo nel 2016 e due volte trionfatore nella coppa di specialita’ (2017 e 2019). Tra gli italiani, oltre a Ruffini, figura anche Edoardo Stochino (Fiamme Oro), che si e’ aggiudicato la Coppa di specialita’ nel 2016 e nel 2018 e che insegue il successo alla Capri-Napoli, alla quale partecipera’ per l’undicesima volta. Con lui Alessio Occhipinti (sempre Fiamme Oro) che lo scorso anno all’esordio fini’ terzo e Francesco Ghettini (Marina Militare) che nel 2018 riporto’ l’Italia al successo a 48 anni dall’ultima affermazione di Giulio Travaglio.

    In campo femminile, costretta al forfait la campionessa in carica e detentrice del record assoluto, Arianna Bridi, che dopo aver saltato gli europei di Budapest deve rinunciare a difendere il titolo alla Capri-Napoli. Ci saranno invece la francese Caroline Jouisse, terza nel 2020, e l’argentina Pilar Geijo, gia’ vincitrice nel 2011 e 2015, che con questa partecipazione e’ la donna che ha piu’ volte preso il via alla Capri-Napoli (12). Tra le italiane, occhi puntati su Barbara Pozzobon (Fiamme Oro) che cerca il tris dopo i trionfi del 2018 e 2019.


    Torna alla Home


    In ospedale 3 studenti e 2 insegnanti di Salerno in gita a Montecatini

    Tre studenti e due insegnanti, facenti parte di una comitiva in gita scolastica da Salerno e che alloggiavano in un albergo di Montecatini Terme (Pistoia), sono dovuti ricorrere alle cure del pronto soccorso di Pescia (Pistoia), perché accusavano disturbi gastrointestinali a carattere acuto. E' quanto reso noto dall'Asl Toscana...

    Marcianise, incastrato in rulli bobina: muore operaio

    Tragedia sul lavoro nel Casertano. Non ce l'ha fatta l'operaio di 53 anni che ha perso la vita in un'azienda nella zona industriale di Marcianise. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, lo scorso 11 aprile la vittima, di Casoria (Napoli), stava effettuando lavori di manutenzione su una ribobbinatrice...

    Napoli, evaso dal carcere di Nisida: 19enne preso ai Quartieri Spagnoli

    Durante un'operazione della Polizia di Stato, un giovane di 19 anni è stato arrestato per evasione. Gli agenti della Squadra Mobile hanno intercettato il giovane mentre tentava di fuggire su uno scooter. Dopo un breve inseguimento, è stato catturato e si è scoperto che era evaso il 3 aprile scorso...

    Napoli, droga nascosta nell’astuccio: arrestato pusher 31enne

    Aveva la droga nascosta in un piccolo astuccio calamitato ma il tentativo di occultare lo stupefacente non è servito al pusher per evitare l'arresto. Ieri sera i Falchi della Squadra Mobile di Napoli, avevano visto l'uomo, già noto alle forze dell'ordine per i suoi precedenti specifici, aggirarsi con fare circospetto...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE