bianchi

Scuola, Bianchi: “Chi non si vaccina o senza esenzione e’ sospeso”

Il decreto del 6 agosto è molto chiaro: chi non si vaccina e non ha un certificato di esenzione è sospeso. Dobbiamo tenere in sicurezza la scuola”, ha detto il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, intervenuto ad Agorà su Rai Tre.

PUBBLICITA'

“Dai dati che abbiamo coloro che non vogliono vaccianrsi sono molto pochi – ha aggiunto il ministro – oltre il 92% del personale scolastico è vaccinato. Inoltre, nel rimanente c’è una quota di persone esenti, cioè che per motivi personali di carattere sanitario non possono vaccinarsi, e che noi tuteliamo“.

“E’ da aprile che ci prepariamo al rientro a scuola in presenza, anche con una attività estiva molto intensa. Ci siamo preparati e siamo pronti in tutte le regioni”.

PUBBLICITA'

Patrizio Bianchi ha tenuto a sottolineare, anche con “e per la prima volta, tutti i professori di ruolo o con incarico annuale assegnato. Mancano – ha tenuto a specificare – solo le supplenze brevissime, quelle che dipendono dai presidi”. Per quanto riguarda, invece, il controllo dei docenti dal punto di vista delle vaccinazioni il ministro ha detto che dal primo al 13 settembre “saranno tutti verificati anche attraverso la piattaforma predisposta e accessibile ai presidi ma che rispetterà i criteri di privacy per tutti”.

Infine Bianchi, sull’altro tema scottante dei trasporti, ha detto di aver avuto proprio oggi una conversazione con il ministro Giovannini che lo ha rassicurato su questo tema, spiegando che il servizio sarà garantito in sicurezza anche “con l’aiuto dei prefetti”.


Altro Italia

Google News


Ti potrebbe interessare..