Volla, 63enne aveva 46 casse di sigarette di contrabbando in garage

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha arrestato a Volla un contrabbandiere e sottoposto a sequestro 320 kg. di “bionde”.

In particolare, le Fiamme Gialle della Compagnia di Torre Annunziata, nel corso di una perquisizione, hanno scoperto nel garage di pertinenza dell’abitazione di un 63enne, 46 casse contenenti sigarette di contrabbando marca “Marlboro”.

Al termine dell’intervento il responsabile, su conforme parere dell’Autorità Giudiziaria, è stato dapprima sottoposto agli arresti domiciliari e successivamente, all’esito del giudizio direttissimo, alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

    [the_ad_group id=”289022″]

    [the_ad_group id=”289024″]

    Le sigarette, risultate tutte sprovviste del contrassegno di Stato, se immesse sul mercato illegale, avrebbero fruttato introiti per circa 150.000 euro.

    Questo ulteriore risultato si inserisce nel quadro dell’intensificazione delle attività di prevenzione generale e di controllo economico del territorio disposte dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli nel periodo di agosto.






    LEGGI ANCHE

    Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

    Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

    Al Museo-FRaC Baronissi presentazione del libro ‘Poetiche Impertinenze’, di Rossella Nicolò e Giancarlo Cav...

    Venerdì 23 febbraio alle ore 18:30, nel Salone della conferenze del Museo-FRaC Baronissi, sarà presentato il libro di Rossella Nicolò e Giancarlo Cavallo POETICHE...

    Arrestato a Capodichino boss latitante di Taranto: stava fuggendo in Spagna

    Giuseppe Palumbo, un boss latitante di 35 anni della città di Taranto, è stato arrestato dalle forze dell'ordine al momento in cui stava per...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE