Ischia spiaggia di Cava dell’isola in balìa del degrado

.Sopralluogo di Europa Verde: “Sporcizia e abbandono ovunque, pericoli per i bagnanti . Sono anni che chiediamo interventi risolutivi”.

ischia spiaggia
foto di repertorio
google news

Ad Ischia spiaggia di Cava dell’isola in balìa del degrado

Siamo indignati per lo stato di degrado in cui versa la spiaggia di Cava dell’isola che da anni. A causa del crollo di un costone all’altezza di una serie di edifici presso i quali sarebbero stati realizzati lavori abusivi, resta in condizioni pietose. Abbiamo effettuato un sopralluogo sul posto e abbiamo trovato una condizione decisamente peggiorata.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Spaccio di critical a Ischia: presi i due pusher

La spiaggia è sporca e piena di pericoli per i bagnanti. L’anta di un mobile utilizzata come passerella per superare un canale dal quale esce acqua sporca proprio all’ingresso dell’arenile.

Una cosa assurda, ci troviamo su una spiaggia frequentata da turisti, cosparsa di ferri arrugginiti che escono dalla sabbia. Sul costone si nota anche a occhio nudo il processo di erosione in atto.

Temiamo che con la prima pioggia forte nuovi cedimenti con la persone proprio lì sotto a prendere il sole”.

Queste le parole di Maria Rosaria Urraro responsabile di Europa Verde per Ischia, che al termine del sopralluogo ha segnalato la situazione con foto e video al consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli .

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO

“Lo stato di abbandono della spiaggia di Cava dell’Isola mortificante e pericoloso per cittadini e turisti nonostante i ripetuti solleciti da noi effettuati negli ultimi anni”

Una battaglia di civiltà per difendere l’unica spiaggia totalmente libera sull’isola d’Ischia, da sempre meta di giovani e famiglie.

cava ischia
foto di repertorio

Così come attendiamo ancora, dopo anni di battaglie e denunce contro i lavori abusivi realizzati nella parte superiore della spiaggia, che hanno causato i precedenti cedimenti del costone, che si prendano provvedimenti seri e definitivi per mettere in sicurezza ciò che è stato devastato dalla mano dell’uomo”.

26 Giugno 2021 @ 18:01 / Cronache della Campania