Dopo l’incredibile successo ottenuto con ‘DM’, Giaco, l’artista più R’n’b della scena italiana, torna con ‘Kiki’

Il brano, scritto dallo stesso cantautore e prodotto da Nuzzle, è un concentrato di energia e leggerezza, che attraverso un testo accattivante e fresco, posato su incalzanti sonorità urban/R’n’B impreziosite da sfumature Pop-Dance d’oltreoceano, ha tutte le carte in regola per diventare un vero e proprio tormentone estivo, una hit frizzante e trascinante, in grado di abbracciare i colori dell’estate, senza però tralasciare emozioni e sentimenti.

Sensualità e complicità si intrecciano nel gioco della seduzione, un gioco in cui «più si sale e più se cadi ti fai male», come travolti da un vortice di ritmo e cuore dove il timore di non essere accettati – «nascondo una parte di me», «volare amare odiare e farmi accettare» – viene spazzato via dalla gioia di stare insieme, di condividere, portandoci a «voler lasciare indietro» tutto e tutti – «questo posto, questa gente, le mie pare» -, per poter finalmente vivere e «stare easy, più free».

LEGGI ANCHE  Tragedia della Funivia del Mottarone: sequestrati altri documenti
ADS
Giaco

Giaco, foto comunicato stampa

«Con “Kiki” – dichiara Giaco -, ho voluto trasmettere un messaggio di speranza, leggerezza e positività. Il brano segue la scia sonora di “DM” e chiude un po’ il cerchio di questo mio primo capitolo artistico per aprire una nuova strada, una direzione ancora più accattivante e personale».

L’apprensione, la mancanza di autostima e la sensazione di non essere mai all’altezza, ci conducono spesso ad un’apatia involontaria, una routine autoimposta monotona e monotono che ci fa evitare di intraprendere nuove conoscenze e nuovi orizzonti, impedendoci di cogliere l’intero arco cromatico della vita, con le sue sfumature ed i suoi meravigliosi accostamenti.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE ‘Non me ne vanto’, il nuovo singolo dell’artista romagnolo Dylan

Giaco, attraverso questo pezzo, ci consente di immergerci in un’atmosfera in cui ogni nuance impreziosisce l’altra, dando vita ad un dipinto lucente e sfavillante ed esortandoci ad esprimere noi stessi, in tutte le gradazioni del nostro animo.



Ho lavorato per oltre 15 anni nel mondo del teatro e dello spettacolo in generale e ho avuto esperienze molto lunghe in qualità di amministratrice e coordinatrice di compagnia in spettacoli complessi, con numerosi attori e personale. Ho curato, sempre nell’ambito delle compagnie teatrali e anche nell’ambito più generale dell’organizzazione di eventi, sia i rapporti con Enti e soggetti terzi sia quelli con la stampa e il mondo dei mass media, avendo gestito più volte in piena autonomia l’ufficio stampa in occasione di spettacoli, rassegne, mostre ed eventi

Lo Stadio Allianz Arena splenderà dei colori arcobaleno

Notizia precedente

Campania Teatro Festival: in scena ‘Cabaret Colette’ il 24 giugno

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..