aias casoria disabili


Aias Casoria, nuovo progetto per l’inclusione dei ragazzi disabili

Un nuovo progetto, l’identica missione: incentivare l’inclusione, promuovere l’integrazione. L’Aias (Associazione italiana assistenza spastici) di Casoria, avamposto da sempre di solidarietà e welfare della città, continua a proporre corsi e iniziative volte al futuro dei ragazzi disabili, offrendo loro gli strumenti utili per intercettare chances di lavoro, potendo acquisire, in ogni caso, una possibilità di crescita.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Fondi alla onlus di famiglia, davanti al giudice moglie e figlie di De Mita e 7 imputati: l’Asl e l’Aias parte civile

Con questi obiettivi la Onlus si appresta a realizzare un altro progetto importante: “Mani in Pasto”, ovvero una serie di opportunità per i disabili (ma anche per le loro famiglie e per i volontari del terzo settore) per avere una formazione utile per il futuro, sicuramente soddisfacente per l’inclusione sociale e l’integrazione nella vita quotidiana.

aias casoria

aias casoria

L’associazione guidata dal presidente Salvatore Giacometti propone infatti due corsi gratuiti di formazione: si tratta del corso di Operatore artigianale di ceramica (della durata di 50 ore) e del corso di Marketing e Comunicazione (di 30 ore). Ovvero l’Aias propone diciassette tra lezioni teoriche e laboratori per la pratica del lavoro con la ceramica e altre dieci lezioni per provare ad avere gli strumenti per vendere o piazzare commercialmente i manufatti prodotti. Corsi gratuiti, come si diceva, le cui iscrizioni sono aperte e che dureranno sino a maggio 2022.

Un modo per favorire l’integrazione nel mondo del lavoro per le persone con disabilità (o per i loro familiari) al fine di dare nozioni per chi intende svolgere il ruolo all’interno di un laboratorio di ceramica. Durante i corsi i osserveranno il parallelismo e le differenze con altre figure professionali legate ai Servizi Sociali. L’Aias di Casoria attende gli iscritti, per continuare la sua opera di assistenza e solidarietà, nel segno dell’inclusione.


Google News

Inaugurazione del museo del parco Nazionale del Vesuvio

Notizia precedente

Dopo 14 mesi chiude il Reparto Covid dell’ospedale di Caserta

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..