Napoli, preso il rapinatore seriale di Fuorigrotta

SULLO STESSO ARGOMENTO

Aveva in casa gli abiti con i quali metteva a segno le rapine: 4 in due settimane. Ma è stato scovato ed  ora è rinchiuso in carcere.

Sabato scorso infatti i Falchi della Squadra Mobile e gli agenti del Commissariato San Paolo, in seguito ad una attività di indagine, hanno intercettato in via Croce di Piperno un uomo in sella a uno scooter risultato rubato lo scorso 15 aprile ed utilizzato per commettere una rapina ad una farmacia il giorno successivo in via Cassiodoro.

I poliziotti hanno intimato l’alt all’uomo che, alla loro vista, si è dato alla fuga fino a quando, in via Vicinale Paradiso, ha abbandonato il veicolo per proseguire la fuga a piedi ma è stato raggiunto e bloccato nell’intercapedine di un garage dove un’altra persona gli aveva indicato di nascondersi.

    TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Napoli, rinviati a giudizio i due medici coinvolti nella vicenda di Raffaele Arcella

    Gli operanti, inoltre, hanno effettuato un controllo presso l’abitazione del malvivente in via Vicinale Palazziello dove hanno rinvenuto e sequestrato numerosi capi di abbigliamento corrispondenti a quelli utilizzati per commettere una serie di rapine avvenute tra il 16 e il 29 aprile scorso in tre supermercati, una farmacia e un tabacchi, nel corso delle quali due uomini, armati di pistola e utilizzando motoveicoli rubati, si erano fatti consegnare gli incassi degli esercizi commerciali.

    Un 34enne napoletano con precedenti di polizia è stato sottoposto a fermo di P.G. per rapina aggravata e ricettazione che lunedì scorso è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria che ha disposto per l’indagato la custodia cautelare in carcere; inoltre, l’uomo è stato denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni, mentre la persona che lo aveva aiutato a nascondersi è stata denunciata per favoreggiamento personale.







    LEGGI ANCHE

    Camorra, il boss pentito Pasquale Cristiano: “Ci fu un summit di 30 persone per decidere di eliminarci”

    La faida di camorra che nei mesi scorsi ha insanguinato le strade di Arzano e dei comuni vicini aveva trovato il suo apice nel...

    Agguato a Scampia: feriti il capo piazza Giancarlo Possente e un amico

    I feriti sono Giancarlo Possente, capopiazza alla "33" per conto degli Abbinante e Pasquale Parziale ritenuto vicino alla Vanella Grassi

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE