Napoli, i genitori di Ugo Russo incontrano i magistrati

SULLO STESSO ARGOMENTO

Nel giro di poco tempo ci saranno novita’ e notizie sulle indagini e le attivita’ della Procura di Napoli sull’omicidio di Ugo Russo, il 15enne ucciso la notte del primo marzo 2020, durante un tentativo di rapina ai danni di un carabiniere in borghese (quest’ultimo indagato per omicidio volontario, ndr).

Lo riferisce, in una nota, il comitato “Verita’ e Giustizia per Ugo Russo”. Secondo quanto si legge nel comunicato, il procuratore aggiunto Sergio Ferrigno ha incontrato oggi Enzo Russo, padre di Ugo. Enzo Russo stamattina e’ incatenato insieme con la moglie nello spiazzale del Tribunale esponendo dei cartelli per chiedere “verita’ e giustizia” sulla morte del figlio.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Napoli, i genitori di Ugo Russo si incatenano davanti al Tribunale

La famiglia di Ugo ha quindi interrotto il presidio permanente organizzato per testimoniare, continua la nota, “la fiducia nel lavoro della giustizia, che pero’ non sopprime l’urgenza che tutto questo si traduca finalmente nel terminare e rendere pubblici gli atti di indagine. Primo passo per il percorso di accertamento della verita’ su quella notte maledetta e su un capo di imputazione, lo ricordiamo, per omicidio volontario”, si legge ancora nella nota.

    “Le leggi che sostengono le famiglie di vittime di violenza (anche quando non e’ violenza mafiosa), – sottolinea il Comitato – prevedono comunque forme di accompagnamento psicologico e informativo dei familiari che finora nei confronti dei familiari di Ugo Russo non sono mai stati disposti. Il procuratore aggiunto ha spiegato a Enzo Russo che i tempi delle sospensioni covid hanno determinato altri ritardi dei termini, da calcolare non in 45 ma in 64 giorni a quanto pare (che pero’ cosi sarebbero comunque scaduti il cinque maggio) garantendo nel contempo che la Procura di Napoli e’ impegnata ad un accertamento scrupoloso dei fatti, con una mole di attivita’ che ‘sara’ evidente alla pubblicazione degli atti'”.

    “Riprende quindi l’attesa ma non il silenzio – conclude il comitato – dopo un anno di processo mediatico alla famiglia di Ugo, al murales e quant’altro abbiamo urgenza che cominci il processo per l’accertamento della verita’ sull’omicidio di un ragazzo di 15 anni”.



    telegram

    LIVE NEWS

    Campi Flegrei, Legambiente denuncia ritardi e mancanze nella pianificazione e sicurezza

    Napoli. Legambiente ha lanciato un duro monito sulla situazione...

    DALLA HOME

    Campi Flegrei, Legambiente denuncia ritardi e mancanze nella pianificazione e sicurezza

    Napoli. Legambiente ha lanciato un duro monito sulla situazione dei Campi Flegrei, definendo la sicurezza dei cittadini "affidata a interventi emergenziali o meglio estemporanei da predisporre e attuare nel pieno della crisi bradisismica in atto." L'associazione ambientalista denuncia una serie di responsabilità istituzionali: in primo luogo l'assenza di un'adeguata pianificazione...

    Napoli. Controlli della Polizia locale, sanzioni per occupazione abusiva

    Personale della Polizia Locale di Napoli, appartenente all'Unità Operativa San Lorenzo, ha condotto una serie di controlli sulle occupazioni di suolo pubblico in diverse zone della città. Durante l'operazione, sono stati verificati esercizi commerciali in via Costantinopoli, piazza Museo, via Duomo, via Gianturco, piazza Cavour, via Carlo di Tocco...

    CRONACA NAPOLI

    TI POTREBBE INTERESSARE