Sequestrato impianto e pellet contraffatto nel Salernitano

SULLO STESSO ARGOMENTO

Sequestrato impianto e pellet contraffatto nel Salernitano

I militari delle stazioni carabinieri forestale di Sicignano degli Alburni e di Buccino, nell’ambito di controlli mirati al rispetto della normativa ambientale, hanno effettuato accertamenti nella filiera di lavorazione e commercializzazione del pellet.

Le verifiche hanno avuto inizio nella zona industriale di Buccino presso la sede operativa di un’impresa che si occupa di movimentazione ed imballaggio di pellet e nel corso degli accertamenti e’ emerso che l’opificio lavorava senza il prescritto provvedimento di autorizzazione alle emissioni in atmosfera sebbene producesse sostanze polverulenti convogliate in condotta. I militari hanno inoltre rinvenuto nell’opificio pellet imbustato e destinato al commercio che riportava in etichetta la dicitura “prodotto certificato Enplus A2”, certificazione non legalmente posseduta dal produttore. All’esito del controllo hanno pertanto posto sotto sequestro 15 tonnellate di pellet ed il capannone oltre che deferito il responsabile alla Autorita’ Giudiziaria.

In contemporanea i militari della stazione carabinieri forestale di Sicignano degli Alburni hanno avviato accertamenti presso l’impianto di produzione del pellet, situato nell’area industriale del comune di Postiglione, per verificare la legalita’ dei marchi di certificazione utilizzati e riscontrare quanto emerso nel corso del primo controllo.

    E’ emerso, come accertato tramite l’Associazione Italiana Energie Agroforestali, che la ditta produttrice non risulta in possesso della certificazione riportata in etichetta e commercializzava quindi pellet contraffatto. I militari hanno quindi sequestrato 102 tonnellate di pellet gia’ imbustato e 15 bobine di plastiche per imbustare pellet sulle quali sono stampati i marchi mendaci; deferiti alla Autorita’ giudiziaria i rappresentanti legali dell’impresa.






    LEGGI ANCHE

    Berardi si opera: confermata rottura tendine d’Achille. Torna nel 2025

    L'attaccante del Sassuolo, Domenico Berardi, vittima di un infortunio durante la partita contro il Bologna, affronterà un intervento chirurgico domani mattina, eseguito dal Prof. Stefano Zaffagnini presso la Casa di Cura Toniolo di Bologna. La notizia è stata diffusa dal Sassuolo attraverso un bollettino medico pubblicato sul proprio sito ufficiale, nel quale si segnala che "gli esami strumentali hanno evidenziato la lesione completa del tendine d’Achille della gamba destra" dell'attaccante calabrese. Il direttore sportivo del...

     Benevento, squestrato 30mila prodotti cinesi non a norma

    La Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Benevento ha condotto un'operazione di controllo presso un'attività commerciale a San Giorgio del Sannio gestita da personale di etnia cinese. Durante l'ispezione, sono stati scoperti e sequestrati oltre 30.000 pezzi di gadget, materiale scolastico e accessori di cartoleria per bambini non conformi agli standard di sicurezza. I prodotti, del valore commerciale di circa 3.000 euro, erano privi delle necessarie informazioni di sicurezza, del marchio CE e delle indicazioni...

    Casarin: “Gli arbitri sono confusi, le regole cambiano troppo spesso”

    L'ex arbitro e designatore Paolo Casarin, attuale opinionista di 'Radio Anch'io Sport' su Radio Rai 1, ha parlato degli errori arbitrali dell'ultimo turno: "Gli arbitri si trovano in una fase complicata, influenzati da frequenti cambiamenti nelle regole che causano confusione e compromettono inevitabilmente il loro giudizio". "Si cerca di rendere il calcio più spettacolare intervenendo costantemente sulle norme per favorire la produzione di gol, ma dubito fortemente che un risultato di 6-0 sia più apprezzato...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE