Muore dopo l’asportazione di un neo: arrestati per omicidio medico e santone

Operata in un agriturismo e morta per le metastasi: arrestato dirigente medico di Brescia e la guida spirituale di un centro olistico. Tra le accuse l’omicidio volontario e la violenza sessuale

piombino
google news

Genova. E’ morta per le metastasi e le infezioni causate da un intervento chirurgico per l’asportazione di un neo: arrestato un medico e un santone.

Secondo l’accusa avrebbero causato la morte di una ragazza dopo l’asportazione di un neo, morte avvenuta ad ottobre al S. Martino di Genova. I carabinieri di Genova hanno arrestato il dirigente medico di chirurgia generale di un ospedale bresciano e il presidente e guida spirituale di un centro olistico, accusati di omicidio volontario con dolo eventuale, violenza sessuale e circonvenzione di incapaci.

Secondo le indagini, alla ragazza, che frequentava il centro, il medico aveva asportato un neo operando nell’agriturismo gestito dal ‘santone’ senza i dovuti accertamenti istologici. Dopo l’asportazione, si sarebbero sviluppate numerose metastasi.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Covid: a Napoli una variante tra il ceppo europeo e quello Sudafricano