Il generale Figliuolo blocca le vaccinazioni di massa sulle isole minori

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il generale Figliuolo blocca le vaccinazioni di massa sulle isole minori e scoppia la protesta in quelle del Golfo di Napoli.

Arrivano le reazioni negative dei sindaci di Ischia e Procida alla notizia dello stop alle vaccinazioni di massa annunciato dalla Asl in seguito all’ordinanza del generale Figliuolo che ha stabilito l’ordine di priorita’ per i vaccini. Dice Il sindaco di Procida, Dino Ambrosino: “Nell’isola aumentano i casi di contagio, se non si accelera con le vaccinazioni questo scenario continuera’ a ripetersi ad intermittenza. Per questo cogliamo con disappunto l’ordinanza di Figliuolo che blocca il vaccino di massa nelle isole minori. Avrebbero potuto far vaccinare in 3/4 giorni tutti i 6.000 residenti a Procida. Se procediamo di questo passo, sull’isola saremo tutti vaccinati nel 2022, giusto in tempo per l’anno della cultura”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Vaccini, in Campania sono 52.071 le prime adesioni per 60-69 anni

Ambrosino sottolinea anche che “le piccole isole sono territori disagiati con comunita’ per le quali il diritto alla salute e’ stato spesso messo in discussione. Vista la fragilita’ del nostro sistema di assistenza, non si puo’ continuare a vaccinare a spizzichi e bocconi: sugli ultra 70, sui fragili ed altre categorie sensibili siamo in ritardo poiche’ e’ molto impegnativo mandare dalla terraferma personale a intermittenza. Se invece riuscissimo a vaccinare tutti in pochi giorni, l’Asl risparmierebbe il tempo delle continue traversate, e si potrebbe dedicare a pieno regime alle esigenze del territorio”.

    Per Enzo Ferrandino, primo cittadino di Ischia, l’isola verde ha un deficit di copertura sanitaria, la vaccinazione di massa avrebbe colmato il divario. “C’era gia’ l’intenzione di procedere anche da noi per fasce d’eta’ ma piu’ speditamente per raggiungere lo status di isola covid free il prima possibile. Auspico un’ordinanza specifica per tutte le isole minori d’Italia che vanno tutelate per le problematiche sanitarie vista la discontinuita’ territoriale di cui ancora una volta parrebbe non si tenga conto nei provvedimenti governativi”.

     



    Torna alla Home

    telegram

    LIVE NEWS

    Tragedia a Procida: 23enne cade da un balcone al terzo piano e muore

    Tragedia stamane sull'isola di Procida per la morte di un giovane di 23 anni caduto da un balcone al terzo piano di un edificio. L'indagine aperta dai carabinieri, intervenuti sul posto, fanno propendere a un incidente piuttosto che a un suicidio. Questa mattina infatti i carabinieri della stazione di Procida sono...

    Smantellata un’altra cellula di falsari della Napoli group: 4 arresti e oltre 100.000 euro sequestrati

    I Carabinieri della Sezione Operativa e della Sezione Criptovalute del Comando Carabinieri Antifalsificazione Monetaria, in collaborazione con la Procura della Repubblica di Napoli - Sezione Criminalità Economica e con il supporto di Europol e del Servizio Centrale Investigativo Austriaco, hanno sgominato un'organizzazione criminale dedita alla falsificazione e vendita di...

    CRONACA NAPOLI