. Chiese e piazze chiuse, accesso agli uffici comunali solo per i servizi essenziali, stop alle spiagge nei giorni festivi e prefestivi.

Sono queste alcune delle misure, in vigore da domani e fino al 6 aprile prossimo, contenute in un’ordinanza del sindaco di , per arginare la diffusione dei contagi da Covid-19 e per scongiurare la creazione di assembramenti. L’attivita’ didattica viene svolta esclusivamente con la modalita’ a distanza per gli alunni degli istituti scolastici di ogni ordine e grado, “salvo la garanzia dello svolgimento in presenza delle attivita’ destinate agli alunni con bisogni educativi speciali e/o con disabilita’, su istanza dei genitori”, si legge nel provvedimento che, in attesa della pubblicazione in albo pretorio, viene anticipato sui social dal primo cittadino.

Inoltre, disposta la chiusura delle piazze, della villa comunale, dei parchi gioco e delle chiese. Poi, divieto di accesso alle spiagge nei giorni festivi e prefestivi. L’accesso agli uffici pubblici e’ garantito solo per i servizi essenziali “nel rispetto delle misure di sicurezza di cui alla normativa nazionale vigente in materia, dando atto che gli uffici comunali garantiranno l’apertura nei seguenti orari: dal lunedi’ al venerdi’ dalle ore 10,00 alle ore 12,00” e “utilizzando le modalita’ alternative di contatto con l’utenza con avvisi sul sito web istituzionale, con l’utilizzo di posta elettronica e contatti telefonici”.

Per i titolari degli esercizi commerciali, “relativamente alle categorie merceologiche in attivita’ in forza delle disposizioni regolanti la materia”, obbligo di garantire accessi contingentati. Infine, divieto “assoluto” di assembramenti al di fuori degli esercizi di distribuzione di alimenti e bevande e di assembramento nelle strade e spazi pubblici.



Cronache Tv



Ultimi Video dai TG

Ti potrebbe interessare..