google news

Stroncato dal covid il vice allenatore della Cavese

Antonio Vanacore, 45 anni, aveva giocato nel Benevento, Catanzaro, Casertana, Juve Stabia e Potenza. Era il vice di Sasà Campilongo

    Antonio Vanacore, vice-allenatore della Cavese (club di serie C, girone C) che aveva contratto il virus Covid-19 e’ morto oggi a 45 anni nell’ospedale di Frattamaggiore.

    Ex calciatore. allenatore in seconda di Salvatore Campilongo, era tornato a Cava de’ Tirreni  a dicembre dopo l’esperienza dello scorso anno. Da calciatore aveva disputato piu’ di 150 partite tra serie C e serie B, ritirandosi nel 2013. Aveva militato nel Benevento, Catanzaro, Casertana, Juve Stabia e Potenza.

    “La Cavese 1919 comunica con immenso dolore la scomparsa del vice allenatore Antonio Vanacore”, ha scritto il club di Cava dei Tirreni, che in un messaggio alla famiglia lo definisce “uomo e professionista insostituibile”. Vanacore aveva contratto il virus a meta’ febbraio: inizialmente si era curato a casa poi, quando i livelli di saturazione si erano fatti preoccupanti, era stato trasferito in ospedale. Il Covid, nelle scorse settimane ha colpito in modo importante la Cavese: con 25 positivi (17 calciatori, 4 dirigenti e 4 componenti dello staff tecnico) e la societa’ e’ stata costretta a rinviare due partite di campionato. Adesso che il gruppo e’ quasi completamente negativizzato,  ma e’ arrivata la notizia della morte dell’allenatore in seconda.

    TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Covid, forte aumento dei decessi i Campania: oggi sono 65

    La Cavese, alle prese con un vero e proprio focolaio del virus che l’aveva costretta a saltare prima due gare di campionato e domenica scorsa a giocare la sfida di Foggia in formazione rimaneggiata, era scesa in campo allo Zaccheria con una maglia che inneggiava a una pronta guarigione del suo secondo.

    google news

    ULTIME NOTIZIE

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    CRONACHE TV