Napoli, la ex guardia medica pronta a collaborare per la vaccinazione anti covid

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. La ex guardia medica pronta a collaborare per la vaccinazione anti covid 19.

“Le strutture di continuita’ assistenziale su tutto il territorio Nazionale rappresentano un punto fermo insostituibile per garantire assistenza sanitaria alla cittadinanaza su tutto il territorio Nazionale ed in particolare a Napoli vista la attuale carenza dei medici di base sono diventati presidi fondamentali sul territorio. La emergenza pandemica in atto ha evidenziato che non possono essere sottodimensionati i servizi pubblici territoriali ed in particolare la continuita’ assistenziale che rappresenta istituzionalmente il medico del territorio nel presidio sanitario pubblico”.

Questa la nota di Ernesto Esposito segretario Smi alla Napoli 1 centro e componente della Direzione Nazionale SMI che sottolinea come durante la pandemia i presidi di guardia medica hanno di fatto garantito assistenza in particolare a tutte le patologie non covid acute e croniche riacutizzate. “Molti colleghi dotati, spesso, solo della mascherina fpp2 da loro stessi comprata non si sono mai sottratti a visitare nei presidi ed a raggiungere coloro che richiedevano assistenza in alcuni casi ammalandosi di covid nel silenzio e nel rispetto del momento tragico”

“Ora la svolta vaccinale di massa-continua Esposito- deve necessariamente prevedere su base volontaria ed a completamento orario come gia’ previsto dall’ACN l’utilizzo dei medici di guardia medica per poter vaccinare presso gli ambulatori del SSN ed a domicilio i pazienti fragili.

    La guardia medica non e’ superata anzi i dati dimostrano che va potenziata con supporto informatico e logistico in modo da portare il presidio sanitario territoriale pubblico notturno e festivo al passo con i tempi.Il mio nuovo impegno sindacale Nazionale a Roma nella direzione dello SMI sara’ svolto nella salvaguardia del presidio sanitario territoriale pubblico e dei diritti dei colleghi di continuita’ assistenziale”, conclude Esposito.






    LEGGI ANCHE

    Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

    Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE