Domani si sperimenta il vaccino italiano su un ragazzo di 21 anni

SULLO STESSO ARGOMENTO

Sara’ un ragazzo di 21 anni il primo volontario a cui domani sara’ somministrata una dose da 0,5 mg di ‘e-Vax’ il vaccino anticovid ideato dalla societa’ romana Takis con la monzese Rottapharm biotech.

Inizia, infatti, al San Gerardo di Monza, o meglio al Centro di Ricerca Fase 1, che si trova al decimo piano del settore A, la prima fase di sperimentazione sull’uomo di questo vaccino che usa una piattaforma a dna e che viene inoculato con un elettroporatore. Uno strumento che da’ una scossa che permette al frammento di dna di entrare nelle cellule. “Lo scorso dicembre abbiamo condotto uno studio con l’elettroporatore: volevamo testare i sintomi della procedura, per poter fornire poi ai soggetti che saranno arruolati nella sperimentazione i maggiori dettagli possibili – ha spiegato nei giorni scorsi Marina Cazzaniga, direttore del centro di ricerca – io stessa mi sono sottoposta alla procedura, per essere in grado di spiegare al meglio cosa si prova”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Vaccini: il monodose Johnson&Johnson approvato dalla Fda

Questo tipo di vaccino “potrebbe essere molto importante in futuro” perche’, ha spiegato Paolo Bonfanti direttore della Clinica di Malattie infettive del San Gerardo, c’e’ “la possibilita’ di modificarlo adattandolo alla emergenza di varianti del virus non sensibili ai vaccini attuali”, senza contare che e’ stabile a temperatura ambiente (quindi senza bisogno di garantire la catena del freddo e avere dei super freezer) e puo’ “essere somministrato molte volte, nel caso in cui le vaccinazioni anti-Covid debbano essere ripetute ogni anno”.

    Dopo la prima vaccinazione si aspetteranno due giorni per vedere se ci sono effetti collaterali, poi saranno vaccinati altri due volontari e, dopo alti due giorni, altri tre. In tutto venti persone e partira’ la sperimentazione anche allo Spallanzani di Roma e all’Irccs Pascale di Napoli. Stessa procedura si seguira’ poi per dosi maggiori (in tutto ne vengono sperimentate tre diverse, la massima da 200 milligrammi, che non dovrebbe richiedere il richiamo). Il reclutamento dei volontari per la fase 1 e 2 e’ iniziato ad agosto, con grande successo. E non e’ ancora terminato, tanto che sul sito dell’Asst di Monza e’ possibile scaricare il modulo per iscriversi al registro dei volontari sani.







    LEGGI ANCHE

    Tragedia a Sarno, muore un 14enne dopo un malore: aperta un’inchiesta

    Un ragazzo di 14 anni, M. A., è morto questa mattina in ospedale a Nocera Inferiore dopo aver accusato un malore nella sua casa...

    Baronissi: 40enne perseguita ex fidanzata, disposta misura cautelare

    Nella cittadina di Baronissi, i Carabinieri della stazione di Mercato San Severino hanno eseguito un'ordinanza che impone al divieto di avvicinamento e l'applicazione di...

    Sergio Caputo torna in Italia con live a Milano, Roma e a Torino

    Sergio Caputo torna in Italia per una serie di concerti live a Milano, Roma e Torino. Il famoso musicista presenterà il suo nuovo...

    Napoli, giallo sull’agguato al pr Paky Attraente

    E' giallo sul ferimento del promoter di eventi Pasquale Paky Attraente ferito a colpi di pistola alle gambe la notte scorsa in via Carbonara...

    Violenta lite in strada a Carinaro per una precedenza non data: il video virale sul web

    A Carinaro si è verificata una violenta lite tra due automobilisti a causa di una precedenza non data. La situazione è degenerata in una...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE