foto dal web

Rider aggredito: appello al Riesame per 5 dei 6 indagati

Hanno presentato tutti istanza al Tribunale del Riesame di Napoli per ottenere l’attenuazione della misura cautelare comminata dall’autorita’ giudiziaria, gli avvocati dei quattro minorenni (due di 17 anni e due di 16 anni) coinvolti, insieme con due maggiorenni di 19 e 20 anni, nell’aggressione al rider 50enne Giovanni Lanciano, picchiato e derubato dello scooter, a Napoli, la notte tra l’1 e il 2 gennaio scorsi, mentre si accingeva a completare la sua ultima consegna. Tutti i ragazzi, reo confessi, sono accusati di concorso in rapina aggravata dalla crudelta’.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Rider aggredito, anche i minori confessano la tarantella: ma restano tutti in carcere

LEGGI ANCHE  Afragola, svaligiano negozio: arriva il proprietario e li sperona poi li insegue con la sua auto. IL VIDEO

I legali dei quattro giovani, gli avvocati Caterina Sanfilippo, Raffaele Pottieri, Luca Mottola e Carlo Ercolino, puntano proprio ad ottenere l’esclusione dell’aggravante. Per i quattro il gip Marina Ferrara del Tribunale per i Minorenni di NAPOLI ha disposto, lo scorso 7 gennaio, la custodia cautelare presso in istituto penale minorile. Anche l’avvocato Diego Abate, legale di uno dei due ventenni coinvolti nella vicenda, ha presentato istanza al Riesame stamattina, mentre e’ annunciata per domani l’appello da parte dell’avvocato Giovanna Cacciapuoti che difende il secondo maggiorenne.

Incendio nell’ ex pastificio a Torre Annunziata: aperta un’inchiesta

Notizia Precedente

Il Governo prepara il nuovo Dpcm: stato di emergenza fino a luglio

Prossima Notizia

Iscriviti alla Newsletter per leggere le ultime notizie


Ti potrebbe interessare..

;