Il Governo prepara il nuovo Dpcm: stato di emergenza fino a luglio

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il Governo prepara il nuovo Dpcm: stato di emergenza fino a luglio.

Il Governo prepara una nuova stretta per contenere il virus e limitare il contagio. Il Dpcm che entrerà in vigore dal 16 gennaio confermerà i divieti già in atto e conterrà ulteriori restrizioni. E l’indicazione del Cts al governo è di prorogare lo stato d’emergenza fino al 31 luglio vista la situazione ancora critica in Italia e all’estero e per proteggere la campagna vaccinale appena iniziata. Il nuovo piano sarà illustrato domani in Parlamento dal ministro della Salute, Roberto Speranza, mentre giovedì mattina andrà in scena una nuova riunione con le Regioni per il via libera definitivo. Venerdì infatti scadrà l’attuale Dpcm e anche le ordinanze che hanno collocato in area arancione Calabria, Emilia Romagna, Lombardia, Sicilia e Veneto.

Proprio il sistema a fasce sarà confermato anche perché, è la convinzione di Speranza e Boccia, ha permesso all’Italia “di scongiurare almeno due lockdown”. Strada imboccata già da Germania e Regno Unito. A sposare la linea del rigore è Walter Ricciardi, secondo cui servirebbe “una chiusura drastica e prolungata per rimettere la curva dei contagi sotto controllo”.

Con Rt superiore a 1 le regioni si coloreranno d’arancione, con indice di contagio superiore a 1,25 diventeranno rosse. “Serve ancorare in maniera rapida le decisioni all’evoluzione dell’epidemia” spiega Ricciardi, secondo cui andrebbe considerato oltre al dato dell’Rt e a quello sull’occupazione dei posti letto in terapie intensive e area medica, anche il tasso di incidenza sulla popolazione, bocciato però dalle Regioni. “Stanno giocando col fuoco” dice, ricordando che il limite contestato dai governatori (250 casi per 100mila abitanti) “è un dato cinque volte superiore a quello ritenuto ideale”, ovvero 50 casi per 100mila abitanti.



    Nel nuovo Dpcm, come anticipato da Boccia, sarà confermato il coprifuoco (dalle 22 alle 5), per impedire gli assembramenti della movida sarà vietato l’asporto di cibi e bevande dai bar dopo le 18, e sarà ribadita una limitazione della circolazione tra le regioni. La regola che consente una volta al giorno a massimo due persone di andare a trovare parenti e amici. Con il Dpcm sara’ poi introdotto il divieto di vendita d’asporto per i bar a partire dalle 18 per evitare gli assembramenti e, soprattutto, l’intervento sugli indici di rischio, per facilitare l’ingresso in zona arancione delle regioni a rischio alto.

    Una misura che si accompagna all’abbassamento della soglia dell’Rt: con 1 si va automaticamente in zona arancione, con 1,25 in zona rossa. Modifiche che porteranno mezza Italia in arancione e una parte in rosso: ad oggi sono 12 tra regioni e province autonome in questa situazione, con Lombardia e Emilia Romagna nelle prime posizioni. Sul fronte delle aperture si ragiona sui musei (Franceschini ha chiesto che vengano riaperti in zona gialla con ingressi contingentati), mentre su quello delle chiusure resta il nodo degli impianti sciistici. Sull’introduzione di una ‘fascia bianca’ in presenza di un Rt sotto 0,5, infine, Ricciardi ammette: “E’ l’obiettivo cui mirare, ma non è raggiungibile in tempi brevi”.







    LEGGI ANCHE

    Traffico illegale di rifiuti tra Campania e Tunisia: scattano gli arresti

    Un'operazione coordinata dalla Procura di Potenza ha portato alla scoperta di un traffico illegale di rifiuti speciali tra Campania e Tunisia. Circa 80 militari del gruppo Carabinieri per la tutela ambientale e la sicurezza energetica di Napoli, insieme al personale della Dia-Direzione investigativa antimafia, stanno attuando misure cautelari personali e patrimoniali nelle province di Napoli, Salerno, Potenza e Catanzaro. .

    Napoli, il film della Cortellesi apre la seconda parte del Cineforum di Arci Movie

    Il Cineforum di Arci Movie a Napoli: Proiezioni e Ospiti Fino a Maggio Il Cineforum di Arci Movie a Napoli continua ad offrire film di qualità e coinvolgenti ospiti nella splendida cornice del Pierrot di Ponticelli. Questa storica rassegna cinematografica si svolgerà da marzo a maggio 2024, presentando dieci titoli e importanti personaggi dello spettacolo per arricchire culturalmente il pubblico della città e dei dintorni. La sala di via De Meis, ristrutturata di recente, offre...

    ‘Un Fantasma a Napoli’, presentazione del nuovo romanzo di Carlo Animato alla Feltrinelli di Piazza dei Mart...

    Il prossimo mercoledì, alle 18, presso la libreria Feltrinelli di Piazza dei Martiri, verrà presentato il romanzo "Un fantasma in pretura, ovvero l’anno in cui a Napoli sfrattarono l’Aldilà" dell'autore Carlo Animato. Il libro narra di un caso singolare realmente accaduto agli inizi del XX secolo, riguardante una presunta infestazione paranormale in un antico palazzo dei Quartieri Spagnoli a Napoli. La vicenda, che coinvolse preti, autorità e giornalisti, si concluse con un processo in tribunale...

    Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

    La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE