Napoli. Riapre il MANN, la prima visitatrice: ‘Oggi rientro a casa’

SULLO STESSO ARGOMENTO

La prima visitatrice del Museo Archeologico Nazionale si chiama Tina Siotto che dichiara all’Ansa di essere tornata a casa.

Ha visitato il Mann, Museo Archeologico nazionale, che ha riaperto dopo settimane a causa del lockdown. “Per me – ha detto – questa è la seconda casa. Sono felice, così come ero triste nel giorno della chiusura.”

“Vengo qui quando posso: da quando c’è l’attuale direttore, Giulierini, ho la tessere ‘Open Mann’ e anche per prendere un caffè vengo qui magari con qualche amica, condividendo le nuove esposizioni. Sono una amante dell’arte e da giovane, quando non c’erano le guide, mi piaceva accompagnare visitatori tra le opere del Museo. Oggi rientro a casa”. Dopo di lei. ad un’opera dalla riapertura, la biglietteria ha staccato una dozzina di tagliandi.


Torna alla Home


La Guardia di Finanza ha segnalato 47 parcheggiatori abusivi tra Napoli e la provincia

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, nell'ambito di un'ampia operazione di contrasto all'economia illegale, hanno individuato e segnalato alle Autorità competenti 47 persone che svolgevano abusivamente l'attività di parcheggiatore o guardiamacchine. L'operazione, condotta in sinergia con le direttive del Prefetto di Napoli, Dr. Michele Di...

Acerra, incendia un’auto e poi si ferma a guardare il rogo: arrestato

Antonio Bruno, residente ad Acerra, è stato arrestato dai Carabinieri della locale stazione per il presunto incendio doloso di un'auto. L uomo di 40 anni, è attualmente detenuto nel carcere di Poggioreale in attesa di giudizio. Una vettura Audi A4 è stata trovata avvolta dalle fiamme lungo corso Italia ad...

Villaricca, scatta l’allarme del braccialetto elettronico e lo trovano con droga: arrestato

A Villaricca, un giovane di 18 anni, Arsenio Ascione, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato dai carabinieri locali per detenzione di droga a fini di spaccio. Il ragazzo era agli arresti domiciliari e quando è scattato l'allarme del suo braccialetto elettronico, i militari hanno deciso di intervenire per...

Napoli, processo crollo Galleria Umberto: due imputati rinunciano alla prescrizione

Due dei cinque imputati nel processo d'appello sulla tragedia della Galleria Umberto I di Napoli, accaduta il 5 luglio 2014, hanno deciso di rinunciare alla prescrizione. In quella tragica giornata, lo studente quattordicenne Salvatore Giordano, residente a Marano di Napoli, perse la vita a causa delle gravi ferite riportate quando...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE