Tullio Pino
foto dal web


A sei anni dalla morte, ricorda su Rolling Stone

Tullio De Piscopo: “Mi hanno ricoverato per lo shock per la morte di

Il grande batterista ricorda il sodalizio con l’artista napoletano, dalla svolta jazz negli anni ’80 alla notizia della scomparsa il 4 gennaio 2015. “Rischiai di cadere a terra. Chiamarono l’ambulanza e finii in ospedale”.

L’artista napoletano, scomparso il 4 gennaio del 2015, ha lasciato un enorme vuoto nel mondo della musica e in chi gli voleva bene. Fra i tanti c’è anche , il grande batterista che nei primi anni ’80 lo accompagnò nella svolta jazzistica e poi dal 2008 ci tornò a suonare per celebrare una carriera strepitosa, insieme agli altri straordinari componenti della band: James Senese, Tony Esposito, Rino Zurzolo e Joe Amoruso.

Tullio Pino

Zurzolo, Senese, De Piscopo, Daniele, Forte, Esposito, Amoruso

A sei anni dalla morte, De Piscopo quando ricorda ha ancora la voce rotta dall’emozione. “È un gigante della musica, italiana e internazionale. Non so quantificare quanti concerti abbiamo fatto in giro per il mondo. Musicista, compositore, cantante, grande poeta. Lascia un patrimonio immenso che non morirà mai”.

De Piscopo ricorda alcuni episodi che li hanno uniti, sia musicalmente che umanamente: “Ci sono moltissimi momenti che porto nel cuore. Quando eravamo in tournée e ci divertivamo a raccontare barzellette, o quando facevamo arrivare in hotel il barbiere e mentre ci rasava discutevamo della scaletta dei concerti”.

“Indosso ancora una maglietta che mi regalò. Un giorno mi disse: ‘Ma perché usi la camicia? Non sei grasso, metti questa maglietta che è più bella’. Anche quando non ci siamo sentiti per un po’ di tempo, non siamo mai stati separati, perché lo pensavo sempre”. Come quando in un momento difficilissimo della sua vita, Pino Daniele gli dimostrò grande vicinanza: “Affrontavo una brutta malattia e non l’avevo detto a nessuno. Così gli raccontai una scusa per non andare a suonare, ma lui non mi credette. Mi raggiunse a Milano, parlammo tanto e mi dette la forza di riprendere da capo. È così che abbiamo ricominciato la grande avventura insieme”.

Leggi anche: cronachedellacampania.it/2020/07/musica-tullio-de-piscopo-pino-daniele-non-ha-eredi/?refresh_ce

Naturalmente non possono mancare le canzoni, che sono la colonna sonora di varie generazioni. Per , quelle a cui si sente più legato sono due: “Bella ‘mbriana contenuta nell’omonimo disco del 1982 e Sulo pe’ parlà che si trova nell’album Vai mo’ del 1981. Credo che questi due momenti siano stati il punto di svolta nella sua musica per l’incontro con il jazz. Io ho portato tutta la mia conoscenza jazzistica nelle sue canzoni e le ho sposate con grande amore”. E non c’è tanto da spiegare sul perché quei brani fossero così riusciti: “È avvenuta la magia, non c’è niente da fare. L’anno giusto, l’ora giusta, le persone giuste. Accompagnavamo queste canzoni che durano di solito 3-4 minuti, ma noi le dilatavamo a 10 minuti. Era una musica che andava oltre l’avanguardia”.

Infine, il momento più doloroso. Il giorno della sua scomparsa, De Piscopo ce la racconta come se fosse oggi: “Ero in albergo a Salerno, avevo fatto un concerto. Mi stavo rilassando e l’indomani sarei ripartito, era proprio il 5 gennaio 2015. Io non accendo mai la tv, così con mia moglie ci siamo svegliati presto, stavamo facendo colazione e a un certo punto un signore venne da me per chiedermi una foto. Rimanemmo a parlare qualche minuto e a un certo punto mi disse: ‘Ma ha saputo di Pino?’ e iniziò a scorrere sul tablet le notizie che passavano. Quando vidi quello che era accaduto, mia moglie, che capì al volo, mi mise dietro una sedia perché rischiai di cadere a terra. Iniziai a sentirmi male, chiamarono l’ambulanza e mi ricoverarono. Solo che dopo un po’ non potevo non andare a trovare Pino. Così firmai per uscire e non so come riuscii ad arrivare da Salerno a Roma. All’ospedale romano, di nuovo non mi sentii bene e mi fecero altri controlli. Se ho superato quella tragedia e quel dolore è stato solo per amore di Pino e grazie alla mia famiglia”.

Ascolta il brano



Cronache Tv


Iscriviti alla Newsletter

* campi obbligatori

Altre Notizie

Campania da lunedì in zona rossa: domani la decisione

Napoli e la sua provincia sono al primo posto in Italia per numero di positivi al covid
Leggi tutto

Oroscopo di oggi la giornata sego per segno

Le previsioni dello Zodiaco per oggi 4 marzo
Leggi tutto

Scandalo mascherine, arrestati l’ex re degli stampatori e 2 imprenditori: indagato ex ministro

Ai domiciliari Andelko Aleksic, Domenico Romeo e Vittorio Farina ex socio di Bisignani e tra i finanziatori della fondazione Open...
Leggi tutto

Napoli: tensione tra Insigne e Gattuso a fine gara

Il capitano prende a calci i tabelloni e urla con il tecnico. Rino al momento del rigore aveva gettato a...
Leggi tutto

Abusi edilizia a Capri: in 14 a processo

Inchiesta su una serie di ristrutturazioni di immobili soggetti a condono e risultati sprovvisti dei certificati di svincolo idrogeologico
Leggi tutto

Il Governo verso il rinvio delle elezioni amministrative

Oltre alle regionali in Calabria previste per aprile. Ci sono anche le comunali in 1200 comuni tra cui le metropoli...
Leggi tutto

Svezia, accoltella otto persone: sospetto terrorista ferito dalla polizia

Il giovane è stato bloccato dalle forze dell'ordine a Vetlanda a sud del paese: non è chiaro il movente
Leggi tutto

Si cercano probabili complici dei 4 rapinatori di Giugliano bloccati in banca a Nola

In manette sono finiti Francesco Cesaro, Mario Gracco e Giuseppe Crescenzo Palma, accusati anche di sequestro di persona e FelicePalma
Leggi tutto

Napoli, le pagelle degli azzurri: Manolas torna nel peggiore dei modi

Insigne e Di Lorenzo tra i migliori degli azzurri. Da incubo Manolas male Maksimovic e Hysaj
Leggi tutto

Follia Napoli: prende un rigore al 94′ e fa pareggiare il Sassuolo

Manolas entra e nel recupero regala il rigore del pareggio al Sassuolo
Leggi tutto

Napoli, 27enne denunciato per ricettazione al Rione Cesare Battisti

Il 27enne napoletano con precedenti di polizia, è stato denunciato per ricettazione; inoltre, il motociclo è stato restituito al legittimo...
Leggi tutto

Elicottero precipitato, i ragazzi della Onlus ricordano Rosa

Sono passati 5 giorni dal giorno in cui velivolo è precipitato a Montemaggiore nel comune di Bellona.
Leggi tutto

Il presidente Draghi a Ursula von der Leyen: “Acceleriamo sui vaccini”

Il premier telefona alla presidente della Commissione europea: al centro delle richieste anche il Recovery fund
Leggi tutto

Gli uffici del Comune di Maddaloni resteranno chiusi per due giorni per sanificazione

E’ stata firmata l’ordinanza con la quale è stata disposta la sanificazione dell’ente dopo i casi di positività al Coronavirus...
Leggi tutto

Amante del boss uccisa, processo bis per Belforte e sua moglie

Fissato il processo in Appello per l'omicidio di Angela Gentile, la donna uccisa per aver avuto una relazione con il...
Leggi tutto

Uccise l’amante con una coltellata alla gola a Poggiomarino. Condannato a 25 anni l’assassino di Luana Rainone

Borrelli: “Questa è a la giustizia che vorremmo sempre, non come è avvenuto con Fortuna Bellisario. Rapida, decisa, dura e...
Leggi tutto

Napoli, tentano di truffare un anziano: due denunciati

napoletani di 19 e 20 anni con precedenti di polizia, sono stati denunciati per truffa ed il ciclomotore è stato...
Leggi tutto

Proiettili a salve a Matteo Renzi, la busta intercettata e consegnata alla Digos

L'episodio risale a metà febbraio: la scoperta grazie ai controlli sulla posta destinata ai politici
Leggi tutto

Somma Vesuviana, Il sindaco cambia due assessori in giunta

Il sindaco di Somma Vesuviana, Salvatore di Sarno, cambia due assessori della giunta
Leggi tutto

Verità e giustizia per la Moby Prince, Ercolano vota una mozione a 30 anni dalla tragedia

Ancora troppi dubbi sulla morte delle 140 vittime: il consiglio comunale vuole chiarezza
Leggi tutto


Ti potrebbe interessare..