Usa, è morta la donna ferita nell’assalto al congresso: arrestate 13 persone

SULLO STESSO ARGOMENTO

E’ morta la donna contro cui sono stati esplosi colpi di arma da fuoco durante l’assalto dei sostenitori di Trump al Congresso.

La donna morta dopo essere stata colpita al petto da un colpo d’arma da fuoco dentro Capitol Hill era una manifestante pro Trump. Lo riporta Fox News. Aveva una bandiera pro Trump e dopo essere stata colpita e’ caduta a terra. Non e’ ancora stato chiarito chi abbia sparato.
Almeno 13 persone sono state arrestate durante l’assedio del Campidoglio dei sostenitori del presidente Donald Trump. Lo ha detto il capo del dipartimento di polizia metropolitana, Robert Contee, aggiungendo che diversi agenti sono rimasti feriti. “Tutte le persone arrestate venivano da fuori Washington”, ha precisato Contee.
E’ invece in condizioni gravi un sostenitore di Donald Trump che è caduto da un impalcatura di fronte al Congresso dove si era arrampicato durante l’attacco a Capitol Hill. L’uomo, che ha 24 anni, è caduto da un’altezza di oltre 9 metri ed ora è ricoverato in condizioni critiche.

Nel frattempo, è scattato il coprifuoco a Washington Dc che restera’ in vigore fino alle 6 di domani mattina, lo ha deciso il sindaco Muriel Bowser. Ma in citta’ i manifestanti di Trump si stanno muovendo ancora liberamente, come attestano le immagini dei grandi network americani.
I leader del Congresso stanno facendo pressioni per concludere stanotte il processo di certificazione della vittoria di Joe Biden alle elezioni. Lo dice la Cnn, citando fonti informate, secondo cui alcuni senatori starebbero tentando di convincere i colleghi del Partito repubblicano che volevano presentare le contestazioni a rinunciarvi.


Torna alla Home


La Giunta comunale ha dato il via libera ai lavori di messa in sicurezza di un settore delle gradinate della Curva B inferiore dello stadio Maradona. Questa decisione è stata presa in seguito al riscontro di alcuni avvallamenti dei gradoni, che hanno evidenziato la necessità di interventi urgenti. Il progetto...
Il Giudice dell'Udienza Preliminare di Salerno ha emesso una condanna di due anni e dieci mesi di reclusione per Salvo Gregorio Mirarchi, 32 anni di Montepaone. Mirarchi è stato ritenuto responsabile delle minacce di morte contenute in una lettera inviata nel gennaio del 2023 alla Procura della Repubblica di Catanzaro,...
Il Barcellona non accetta la sconfitta nel "Clasico" contro il Real Madrid e si prepara a chiedere la ripetizione della partita persa ieri per 3-2. La decisione è stata presa in seguito al controverso gol fantasma di Lamine Yamal, un episodio che potrebbe aver cambiato le sorti del match. Il...
Il Napoli, tra un risultato deludente e l'altro, ha ripreso oggi nel pomeriggio gli allenamenti presso l'SSCN Konami Training Center di Castel Volturno in preparazione del prossimo match di campionato contro la Roma, in programma domenica allo Stadio Maradona alle 18:00. I giocatori si sono concentrati sul campo 2, iniziando...

IN PRIMO PIANO