Seguici sui Social

Nocera

Nocera Inferiore, spacciava cocaina in pieno lockdown: arrestato

PUBBLICITA

Pubblicato

il



Un 58enne pluripregiudicato, già arrestato a giugno dalla Guardia di Finanza, aveva continuato imperterrito a spacciare polvere bianca. È stato allontanato dalla provincia.

Merce e soldi sequestrati allo spacciatore continuava imperterrito il suo lavoro di spacciatore il 58enne G.D.B., pluripregiudicato di Nocera Inferiore, ritenuto responsabile della detenzione e dello spaccio di cocaina. I militari delle Fiamme Gialle gli hanno notificato un divieto di dimora in provincia di Salerno ed ora rischia la reclusione fino a quattro anni e una multa che può superare i 10.000 euro.

Lo scorso mese di giugno, durante una perquisizione presso l’abitazione del pusher, i Finanzieri della Compagnia di Nocera Inferiore avevano già proceduto al suo arresto in flagranza, avendo rinvenuto svariate dosi, confezionate e pronte per la vendita, insieme alla tipica strumentazione da taglio della “polvere bianca” e ad un centinaio di euro in contanti, presumibile provento dello spaccio.

LEGGI ANCHE  Pusher sorpreso a spacciare a Brusciano: aveva cocaina, crack e hashish

L’uomo, noto alle Forze dell’ordine anche per i precedenti di ricettazione, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali, continuava tranquillamente a gestire i propri affari in pieno lockdown, incurante delle misure restrittive disposte dal Governo.
Per ricostruire la rete di contatti, le Fiamme Gialle hanno quindi ampliato le attività investigative. Attraverso l’esame dei traffici telefonici, nonché con specifici servizi di osservazione e di pedinamento, i militari sono risaliti ai principali clienti abituali, convocati successivamente in caserma per essere sentiti in atti.

 


Continua a leggere
Pubblicità

Agro Nocerino Sarnese

Medici in fila per vaccinarsi, polemiche sul distanziamento nell’ atrio dell’ospedale di Nocera Inferiore

Pubblicato

il

Medici in fila per vaccinarsi, polemiche sul distanziamento nell’ atrio dell’ospedale di Nocera Inferiore

La denuncia arriva dagli stessi medici che da questa mattina sono in attesa di vaccinarsi contro il Covid. Sono in fila da ore senza alcun accorgimento di distanziamento nell’atrio dell’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore.
“Scene simili a quelle viste alla Mostra d’Oltremare a Napoli, l’unica differenza è che qui siamo al coperto e il rischio di contagiarci è più elevato”.

LEGGI ANCHE  Ottaviano diventa ente accreditato “Resto al Sud”. Sportello in Comune per consulenze e informazioni

I medici chiamati a vaccinarsi sono sia quelli di famiglia, compresi i pediatri, sia il personale sanitario in servizio nello stesso ospedale. Sotto accusa la cattiva organizzazione messa in pedi dalla direzione sanitaria del presidio ospedaliero.

Continua a leggere

Le Notizie più lette