De Luca: ‘La Campania non cambia colore, rimane arancione’

Nuova ordinanza che prevede il divieto per i bar e gli altri esercizi di ristorazione, dalle ore 11 del mattino, di vendita con asporto di bevande alcoliche e non alcoliche

google news
de luca incontra speranza
foto di repertorio

De Luca: ‘La Campania non cambia colore, rimane arancione’.

”La Campania non cambia colore, rimane come e’ adesso: arancione. Fino al 24 , poi si adottano le misure anti-Covid nazionali”. Cosi’, a margine di una iniziativa a Pompei, il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, in riferimento al passaggio della regione, a partire da domani, in fascia gialla.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Campania: stop alla vendita degli alcolici dopo le 23

Scade infatti, e non sara’ rinnovata, l’ordinanza del ministro Speranza che l’aveva classificata in un’area di rischio piu’ elevata. De Luca non ha aggiunto altri particolari, annunciando solo nuove restrizioni.

Nell’ordinanza in preparazione, e che sara’ firmata entro oggi dal presidente Vincenzo De Luca, saranno previste – riferisce l’Unita’ di Crisi – misure di prevenzione e contenimento del contagio da Covid-19. Scattera’ – si precisa – il divieto per i bar e gli altri esercizi di ristorazione, dalle ore 11 del mattino, di vendita con asporto di bevande alcoliche e non alcoliche.

Nell’ordinanza in preparazione, e che sarà firmata entro oggi dal presidente Vincenzo De Luca, saranno previste le seguenti misure di prevenzione e contenimento del contagio da Covid-19. Per le attività di ristorazione sono previsti i ristori stabiliti a livello nazionale. Con efficacia dal 20 dicembre 2020 e fino al 23 dicembre 2020 sono confermate tutte le misure vigenti alla data odierna per effetto di disposizioni statali, comprese quelle di cui all’art.2 del Dpcm del 3 dicembre 2020 (‘zona arancione’) e l’oridnanza regionale numero 96 sui controolli degli arrivi e limitazioni alla mobilità sul territorio regionale).Divieto per i bar e gli altri esercizi di ristorazione, dalle ore 11,00 del mattino, di vendita con asporto di bevande alcoliche e non alcoliche.

[web_stories_embed url=”https://www.cronachedellacampania.it/web-stories/de-luca-la-campania-resta-arancione-fino-al-24-dicembre/” title=”de Luca La Campania resta arancione fino al 24 dicembre” poster=”https://www.cronachedellacampania.it/wp-content/uploads/2020/12/campania_arancione.jpg” width=”360″ height=”600″ align=”center”]

Per tutto l’arco della giornata, divieto di consumo di cibi e bibite, anche non alcoliche, nelle aree pubbliche ed aperte al pubblico, ivi comprese le ville e i parchi comunali; per tutti gli esercizi commerciali, obbligo di misurazione della temperatura corporea agli avventori all’ingresso dei propri locali e di inibire l’ingresso laddove la temperatura risulti superiore a 37,5 ° gradi.

L’ordinanza prevede raccomandazione ai Comuni e alle altre Autorità competenti di intensificare la vigilanza e i controlli sul rispetto delle disposizioni vigenti, in particolare nelle zone della cosidetta ‘movida’, raccomandazione ai Comuni ai fini dell’adozione, laddove necessario, di provvedimenti di chiusura temporanea di specifiche aree pubbliche o aperte al pubblico in cui sia impossibile assicurare adeguatamente il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, ai sensi delle disposizioni vigenti, nonché delle disposizioni di cui al precedente punto 3.

 

 

 

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

Teverola, edifica officina camion senza titolo: denunciato imprenditore

Teverola, edifica officina camion senza titolo: denunciato imprenditore dopo i controlli dei carabinieri forestali. Stavano realizzando un'attività industriale destinata al rimessaggio dei camion nonostante non...

Napoli, incendio in un deposito a San Gregorio Armeno

Napoli. Un incendio si e' sviluppato nella notte nel deposito di un palazzo semi abbandonato a ridosso di San Gregorio Armeno, la strada dei...

Truffano anziano in Puglia: due giovani napoletani arrestati sulla A16

Truffano anziano in Puglia: due giovani napoletani arrestati sulla A16 Avevano messo a segno una truffa nei confronti di un anziano a Taranto e a...

Napoli, la banca dei Bitcoin al rione Sanità: 6 indagati

Napoli. Al rione Sanità la centrale per i Bitcoin: la scoperta è stata fatta dai carabinieri che hanno indagato sui falsari del "Napoli group". Sei...

IN PRIMO PIANO

Pubblicita