Commercialista investito e ucciso a San Valentino Torio: indagato un 19enne

SULLO STESSO ARGOMENTO

Commercialista investito e ucciso a San Valentino Torio: indagato un 19enne.

Si chiamava Salvatore Nocera, commercialista di Pagani residente a Nocera Inferiore, l’uomo che, sabato sera, è stato travolto e ucciso da un’automobile in via Zeccagnuolo a San Valentino Torio.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, il 53enne era appena sceso dalla sua vettura (Audi TT)per comprare del cibo presso la camionetta del famoso “O pere e ‘muso” quando, improvvisamente, è spuntata un’altra automobile (Ford Fiesta) che lo ha investito. L’auto era guidata da un 19enne di San Valentino Torio, che è indagato per omicidio stradale.

Sul posto è arrivata una ambulanza del 118 , i cui componenti non hanno potuto fare altro che confermarne il decesso. Su dinamica e responsabilità dell’incidente sono tuttora in corso le indagini dei carabinieri, che, dopo i primi rilievi, hanno ascoltato la testimonianza del giovane alla guida dell’auto che ha travolto il commercialista paganese, che è ancora sotto choc per l’accaduto.






LEGGI ANCHE

Lumache giganti vive in valigia: sequestro in aeroporto a Napoli durante controllo a nigeriano

Durante un controllo nell'aeroporto di Capodichino a Napoli, i funzionari dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli hanno individuato un cittadino nigeriano proveniente dal Benin...

Blitz a Pomigliano d’Arco: armi e droga, indagata famiglia peruviana

A Pomigliano d'Arco, i carabinieri della stazione locale hanno condotto un blitz presso un'abitazione situata in via Mauro Leone. L'operazione ha coinvolto un'intera famiglia...

Napoli, “Se non mi date i soldi vi uccido”, 5 studenti minacciati con un coltello da un presunto camorrista

Nella recente rapina avvenuta a Napoli, 5 studenti ventenni sono stati minacciati da un individuo mentre si preparavano a riprendere l'auto parcheggiata in via...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE