napoli



apre a Capodichino la mensa per le bisognose, da oggi e fino al 6 gennaio con il supporto della professionalità dei cuochi di Fratelli La Bufala

Da oggi e fino al 6 gennaio 2021, a Capodichino apre la mensa di per le persone bisognose. Con il supporto della professionalità dei cuochi di Fratelli La Bufala e dell’associazione Larsec, verranno consegnati 150 pasti caldi al giorno a 50 dell’area di Secondigliano, di San Pietro a Patierno e del Rione Sanità.

“In un momento storico come quello che stiamo vivendo penso che ognuno dovrebbe fare ciò che può, nel proprio piccolo o con maggiori mezzi. Ogni persona dovrebbe avere un pensiero per gli altri – dice Gianni Lettieri, presidente di Atitech -. Ho, quindi, deciso di riaprire la mensa aziendale, realizzando ciò che da qualche tempo era un mio desiderio: utilizzarla a vantaggio dei cittadini della zona meno fortunati. Stiamo già collaborando con l’associazione Larsec (laboratorio di riscossa secondiglianese) per aiutare le del quartiere: in questo caso abbiamo organizzato una catena di solidarietà per il prelievo e la distribuzione dei pasti (è previsto un menù diverso ogni giorno) che verranno serviti ancora caldi grazie al contributo di tanti volontari dell’associazione”.

LEGGI ANCHE  I ristoratori della Costiera sorrentina chiedono il piano vaccinale
ADS



Fabio Testa, 28 anni, laureato in sociologia. Appassionato della cultura napoletana e dei fenomeni della tradizione popolare. Gli piace il cinema d'autore. E' grande tifoso del Napoli

    Al MAV per riprogettare il futuro nella bellezza

    Notizia precedente

    Napoli, danneggia un’auto con una pietra: denunciato 24enne a Gianturco

    Notizia Successiva

    Ti potrebbe interessare..