Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca Napoli

Sversamenti sospetti sul Lungomare di Napoli, in via Caracciolo

Pubblicità'

Pubblicato

il

napoli,Sversamenti sospetti sul Lungomare


Pubblicità'

Sversamenti sospetti sul Lungomare di Napoli, in via Caracciolo. È la segnalazione fatta da un cittadino al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli attraverso delle immagini.“Me ne sono accorto dal fetore”, racconta il cittadino.

 

“Abbiamo richiesto all’Arpac di verificare. Bisogna capire se si tratta di scarichi abusivi o della fuoriuscita delle caditoie dato che stamattina(13 novembre) ha piovuto e non lo faceva da un bel po’, quindi è probabile che le caditoie fossero sporche. Se si tratta, però’, di scarichi illeciti bisogna risalire al responsabile e prende i giusti e severi provvedimenti.”- è la dichiarazione del Consigliere Borrelli e di Benedetta Sciannimanica, consigliere di Europa Verde della Municipalità I.

Continua a leggere
Pubblicità

Area Vesuviana

Inseguito da Brusciano a Napoli: 33enne arrestato dai carabinieri

Pubblicato

il

inseguito da brusciano carabinieri
inseguimento napoli

Brusciano. Ingaggia un inseguimento con i carabinieri e ne ferisce due prima di essere arrestato per resistenza a pubblico ufficiale.

Una lunga corsa dal quartiere 219 di Brusciano fino al centro direzionale di Napoli per evitare i controlli delle forze dell’ordine: protagonista un 33enne incensurato che non si è fermato all’alt di una pattuglia della stazione di Brusciano che aveva notato un’auto percorrere le strade del quartiere popolare “219”. L’uomo, L. D. F., 33enne napoletano incensurato, non si è fermata e ne è nato uno spericolato inseguimento. La fuga è terminata a Napoli – nei pressi dell’uscita del centro direzionale della strada statale 162.
I carabinieri – approfittando del traffico che ha bloccato il 33enne – sono scesi dalla gazzella e sono riusciti a bloccare l’uomo dopo aver vinto la sua resistenza. E’ stata rinvenuta e sequestrata la somma contante di 1500 euro ed un telefono cellulare. L’uomo – arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale – è in caserma in attesa di giudizio. Ai 2 carabinieri coinvolti nella colluttazione con il fuggitivo è stata diagnosticata una prognosi di 5 giorni.

Pubblicità'

Le Notizie più lette