Seguici sui Social

Cronaca Napoli

Scampia, cumuli di rifiuti e rischio per la salute

PUBBLICITA

Pubblicato

il

scampia rifiuti


Scampia, cumuli di rifiuti e rischio per la salute. Da Italia Viva un esposto e la richiesta di un tavolo istituzionale.

«L’area che ospita il campo rom di Scampia (Via Cupa Perillo), ma più in generale l’area a Nord di Napoli non posso diventare discariche a cielo aperto. Abbiamo presentato un nuovo esposto alle autorità competenti per una situazione di degrado ambientale, igienico – sanitario, urbanistico e per il rischio connesso alla salute di qauanti abitano in quelle aree».
Apostolos Paipais, presidente dell’ottava Municipalità e la coordinatrice provinciale di Italia Viva, Barbara Preziosi, accendono un faro sull’ennesimo scempio che mette a rischio l’ambiente, ma soprattutto la salute. Da Italia Viva parte così l’ennesima richiesta di intervento, corredata da una copiosa documentazione allegata all’esposto.

Chiara e non più procrastinabile la richiesta di tempi certi per l’esecuzione di opere di messa in sicurezza, bonifica e ripristino del sito dell’intera area in oggetto per la quale sono stati anche stanziati fondi da parte della regione Campania.
«È importante – dicono Preziosi e Paipais – che si intervenga subito per tutelare la salute dei cittadini dell’intera municipalità, dell’intera area Nord di Napoli e delle stesse famiglie presenti nell’insediamento del campo rom, con tantissimi bambini esposti a continui rischi». La richiesta è anche che sia fissata una data certa per l’apertura delle rampe dell’asse mediano, chiuse da oltre 20 anni. Che si definiscano tempi certi utili all’installazione di video sorveglianza dell’intera area, per contrastare gli sversamenti illeciti di rifiuti e che si disponga ad horas l’insediamento di un tavolo tecnico inter-istituzionale per il monitoraggio dello stato di avanzamento delle azioni messe in campo.



Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Napoli

Napoli, controlli della polizia ai Decumani: sanzioni per 3 bar

Pubblicato

il

napoli rapinatore ucciso

Napoli, controlli della polizia ai Decumani: sanzioni per 3 bar.

Ieri sera gli agenti del Commissariato Decumani, con il supporto di personale del Reparto Mobile, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nella zona del centro storico.

Nel corso dell’attività sono state identificate 53 persone di cui una sanzionata poiché non indossava la mascherina; in via Mezzocannone sono stati sanzionati i titolari di due bar poiché stavano servendo bevande alcoliche ed erano aperti oltre l’orario consentito. Per i due locali è stata altresì disposta la chiusura per 5 giorni.

Continua a leggere

Le Notizie più lette