Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Caserta e Provincia

Oltre 30mila litri di gasolio di contrabbando provenienti dalla Lettonia sequestrati dalla Finanza e donati ai vigili del Fuoco

Pubblicato

il



Continua l’opera della Guardia di Finanza di Caserta finalizzata a promuovere la destinazione a scopi istituzionali e sociali di beni sottoposti a confisca nell’ambito delle ordinarie attività di contrasto agli illeciti economico-finanziari.

Dopo la consegna di oltre 26mila litri di alcol etilico, alla Protezione Civile della Campania (task force regionale) Unità di Crisi COVID avvenuta qualche mese fa, nei giorni scorsi il Comando Provinciale delle Fiamme Gialle ha devoluto a Vigili del Fuoco di Caserta circa 30.000 litri di per autotrazione sottoposti a confisca dall’Autorità Giudiziaria in quanto oggetto del reato di contrabbando.

In particolare, a seguito di un controllo eseguito su un’autocisterna proveniente dalla Lettonia, i finanzieri della Compagnia di Caserta avevano individuato e sottoposto a sequestro l’ingente quantitativo di combustibile prima che lo stesso potesse giungere a destinazione ed essere messo illegalmente in commercio.

Una volta intervenuta la confisca definitiva, è stato possibile ottenere dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere un apposito provvedimento di destinazione del prodotto al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Caserta il quale potrà impiegarlo come carburante per i propri mezzi operativi e di soccorso. L’iniziativa, valorizzata anche attraverso una formale cerimonia di consegna, consolida ancora di più i già ottimi rapporti tra le due Istituzioni Provinciali.

Continua a leggere

PUBBLICITA

Caserta e Provincia

Numerosi sindaci della provincia di Caserta prorogano la chiusura delle scuole

Pubblicato

il

scuole caserta

Sono numerosi i sindaci del Casertano che hanno deciso di prorogare la chiusura delle scuole, nonostante la Regione Campania si avvii a permettere il riavvio delle attivita’ in presenza nell’infanzia e nelle prime classe delle elementari, dando comunque la possibilita’ ai Comuni di attuare misure piu’ restrittive.

Ed e’ proprio questa facolta’ che molti primi cittadini stanno sfruttando per evitare il ritorno tra i banchi e provare a contenere la diffusione del contagio. Hanno deciso la proroga della chiusura il sindaco di Aversa Alfonso Golia, e via via anche gli altri sedici sindaci dell’agro-aversano stanno facendo lo stesso (per ora lo hanno fatto Teverola, Carinaro, Lusciano); anche in altre aree della provincia sara’ seguita la dtessa strada, come a San Nicola la Strada e Falciano del Massico. Golia ha disposto con ordinanza “la sospensione della attivita’ didattica in presenza fino al prossimo 3 dicembre, data in cui e’ prevista la scadenza della zona rossa, seguendo quanto era gia’ stabilito dall’ordinanza 90 della regione Campania fino ad oggi”; una scelta presa tenuto conto del “quadro epidemiologico nella nostra citta'”, con oltre il 2% della popolazione contagiato, ovvero piu’ di 1200 le persone attualmente positive, record nel Casertano.

“In questo particolare momento – spiega in una nota Golia – la prudenza resta un obbligo imprescindibile per tutti noi. Chiedo a tutta la comunita’ scolastica di resistere ancora un po’ sperando che la curva dei contagi nella nostra citta’ cali. Un caro saluto agli studenti e alle loro famiglie” conclude il sindaco di Aversa

Continua a leggere

Le Notizie più lette