Seguici sui Social

Cronaca Napoli

Napoli, torna l’iniziativa del ‘giocattolo sospeso’

PUBBLICITA

Pubblicato

il

napoli giocattolo sospeso


Si avvicina il Natale e torna l’iniziativa promossa dal Comune di Napoli de il ‘giocattolo sospeso’. Sul sito istituzionale www.comune.Napoli.it/giocattolosospeso2020 e’ pubblicato l’avviso rivolto a negozi di giocattoli, librerie e cartolibrerie che vogliano aderire. L’iniziativa, giunta alla quinta edizione, si ispira all’usanza partenopea del ‘caffe’ sospeso’ e intende permettere ai cittadini che lo vogliano di acquistare un regalo presso i negozi aderenti e a chi ne ha bisogno di ritirarlo per il Natale.”Quest’anno siamo particolarmente felici di riproporre il giocattolo sospeso, diventato ormai una tradizione natalizia – dice l’assessore ai Giovani, Alessandra Clemente – in questo periodo in cui le limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria sono tante e il commercio locale e’ in grande affanno, e’ piu’ che mai importante sostenere quei negozi che sono l’anima delle strade della nostra citta’. E’ possibile, rispettando le prescrizioni di legge per il contenimento del Covid-19, donare in tutta sicurezza i regali natalizi, giocattoli, libri, materiale per il disegno che, in questi giorni di isolamento, diventano particolarmente importanti per i bambini”. La scadenza per le adesioni degli esercizi commerciali e’ fissata alle ore 12 del 2 dicembre.

LEGGI ANCHE  Sale di nuovo la curva dei contagi in Campania ma anche le terapie intensive

 


Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Napoli

Vaccini, nella Rsa di Napoli un anziano su 10 rifiuta l’iniezione

Pubblicato

il

Vaccini, nella Rsa di Napoli un anziano su 10 rifiuta l’iniezione.

Su 109 ospiti nelle tre Rsa napoletane dove stamane la Asl ha somministrato la prima dose di vaccino Pfizer, dieci – direttamente o tramite i loro tutori – hanno scelto di non aderire alla campagna vaccinale. E’ il dato che emerge dal report della Asl Napoli 1 Centro in relazione alle quattro Residenze Sanitarie Assistite di via Padula (Posillipo), via Modugno (Scampia), va Comunale del Principe (Frullone) e via Longo (Secondigliano).

LEGGI ANCHE  Altre sei medici uccisi dal covid in Italia negli ultimi giorni, due a Napoli
Continua a leggere

Le Notizie più lette