Napoli, rapinatori seriali di alberghi e distributori di benzina catturati dai carabinieri

Napoli, rapinatori seriali di alberghi e distributori di benzina catturati dai carabinieri. Tre rapine in 2 mesi. In un’occasione fu esploso anche un colpo. Carabinieri arrestano 2 uomini. Nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, i Carabinieri della Stazione di Napoli – Poggioreale hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare […]

google news
foto di repertorio

Napoli, rapinatori seriali di alberghi e distributori di benzina catturati dai carabinieri. Tre rapine in 2 mesi. In un’occasione fu esploso anche un colpo. Carabinieri arrestano 2 uomini.

Nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, i Carabinieri della Stazione di Napoli – Poggioreale hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Napoli Nord, nei confronti di 2 persone di anni 35 e 22, residenti in Casal di Principe per rapine commesse in Concorso.
Le attività investigative, supportate dalle immagini di videosorveglianza e riscontrate anche da elementi fomiti da persone informate sui fatti, hanno consentito di ricostruire un grave quadro indiziario nei confronti degli indagati che, secondo l’ipotesi accusatoria avvalorata dal GIP, si sono resi responsabili, tra i mesi di febbraio e marzo dello scorso anno, di tre rapine nei comuni di Napoli, Casoria  e Casalnuovo di Napoli.

In particolare dalle indagini sono stati raccolti elementi in ordine al modus operandi degli indagati che – a bordo di un’autovettura Mercedes di colore bianco, con il volto travisato da passamontagna e facendo uso di armi – ponevano in essere le condotte delittuose, in orario notturno, ai danni di due persone, rispettivamente addette alla portineria di due hotel ubicati in Napoli e Casoria, nonché di un dipendente di un distributore di carburanti in Casalnuovo di Napoli. In questa ultima circostanza gli indagati esplosero anche alcuni colpi di arma da fuoco durante la fuga.

Ulteriori elementi a carico degli indagati si sono avuti proprio dalla successiva comparazione balistica del bossolo estratto dalle lamiere della tettoia del distributore con le armi utilizzate dai medesimi in occasione di altra rapina posta in essere nel territorio di questo circondario, episodio per il quale venivano tratti in arresto in flagranza di reato ed erano già sottoposti alla misura cautelare degli arresti in carcere.

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

Ercolano, il camionista assassino in aula: “Ho sentito un lamento e ho chiamato i carabinieri”

Al processo per la morte di Tullio Pagliaro e Giuseppe Fusella, i due ragazzi di Portici uccisi a colpi di pistola a Ercolano la notte tra il 28 e 29 ottobre 2021, parla l'imputato Vincenzo Palumbo

Ad Afragola rapinatori picchiano tabaccaio. Il video

Drammatiche e violente immagini riprese dalle telecamere di un tabaccaio di Afragola che ha subito una rapina e ha deciso di metterle in rete

Scoperta al Borgo Marinari officina nautica abusiva

 Nel corso dei controlli la polizia ha scoperta l'officina abusiva e ha denunciato il proprietario. Scoperto anche un ristorante abusivo

Ex calciatore narcos arrestato a Napoli. La moglie: “E’ innocente, ma abbiamo finito i soldi”

Antony De Avila Charris, 58 anni, in carriera ha preso parte a due mondiali con la maglia della Colombia

IN PRIMO PIANO

Pubblicita