Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca Napoli

Napoli oltre alle mascherine si abbandonano in strada anche i tamponi usati

Pubblicità'

Pubblicato

il

Napoli,tamponi usati in strada


Pubblicità'

Napoli. Oltre a guanti e mascherine abbandonati, in strada cominciano a vedersi anche dei tamponi lasciati per terra.

 

A denunciarlo è stato un cittadino che ha segnalato la problematica al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli mostrando un’immagine che ritrae appunto un tampone abbandonato in strada. La foto sarebbe stata scattata a Cavalleggeri D’Aosta, nella periferia occidentale di Napoli, tra i quartieri di Fuorigrotta e Bagnoli.

“Ci siamo occupati a varie riprese del tema delle mascherine e dei guanti di protezione abbandonati in strada e sulle spiagge, ed abbiamo proposto delle soluzioni per arginare il problema, come l’utilizzo obbligatorio di guanti esclusivamente in materiale biodegradabile e di mascherine lavabili. Vedere ora che anche i tamponi vengono lasciati in strada ci fa cadere le braccia, ci troviamo di fronte ad un grandissimo grado di irresponsabilità. Non c’è alcun rispetto né verso il territorio né verso il prossimo, sembra che alla gente non importi proprio nulla di arrecare danno all’ambiente o di rischiare di far contagiare le persone. Questo tipo di cittadino va rieducato e per farlo servono punizioni severe, sanzioni pesantissime, ed andrebbe denunciato.”- dichiara il consigliere Borrelli

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca

Un murale per il poliziotto eroe Lino Apicella, la petizione lanciata dai familiari

Pubblicato

il

murale apicella
foto profilo facebook

Un murale per il poliziotto eroe Lino Apicella, la petizione lanciata dai familiari. Borrelli e Simioli: “Un murale da realizzare presto nel cuore di Napoli, bisogna lanciare messaggi di legalità.”

Un murale per Pasquale Apicella. È l’idea lanciata dai familiari del valoroso poliziotto caduto sul campo nel tentativo di fermare dei rapinatori.

“Lino è morto nel nome del senso del dovere, è stato ucciso mentre cercava di difendere la legge e la sicurezza dei cittadini. Un murale a lui dedicato è un atto dovuto, per lui e per sua moglie ad i suoi figli che non avranno mai in più indietro marito e padre.

Vorremmo che l’opera fosse realizzata nella zona centrale di Napoli in modo che possa essere ben visibile a quante più persone possibile in modo che il messaggio che intendiamo diffondere si estenda a macchia d’olio: un messaggio di legalità.”- a parlare è Annamaria Ghidotti, cognata di Apicella.

“Avevamo già proposto un’opera da dedicare a Lino, sono le persone come lui che vanno ricordate ed omaggiate, non dovremo mai dimenticare il suo sacrificio, non dovremo mai abbandonare la sua famiglia. Siamo pienamente d’accordo a far realizzare il murale per il valoroso poliziotto nel cuore di Napoli, dove diversi murales sono stati dedicati a delinquenti e rapinatori, il volto ed il messaggio di Lino li sovrasterà, la legalità avrà la meglio sulla criminalità. Per questo il murale per Pasquale Apicella si deve assolutamente da fare”. Parlano il Consigliere Regionale di Europa Verde Francese Emilio Borrelli e lo speaker radiofonico Gianni Simioli che hanno sposato subito la causa.

Pubblicità'

Le Notizie più lette