Seguici sui Social

Afragola

Matrattava le figlie da 12 anni: arrestato papà ‘orco’ ad Afragola

PUBBLICITA

Pubblicato

il



Afragola. Carabinieri arrestano 43enne. Ha maltrattato le figlie per quasi 12 anni, anche quando erano minorenni.

I carabinieri della stazione di Afragola hanno arrestato un 43enne del posto già noto alle forze dell’ordine, in esecuzione di un provvedimento cautelare emesso dal Gip del Tribunale di Napoli Nord su richiesta della locale procura. L’uomo è fortemente indiziato di maltrattamenti posti in essere nei confronti delle figlie dal 2008, quando erano minorenni, fino ad oggi.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, inoltre, il 43enne, il mese scorso, avrebbe tentato di estorcere sotto minaccia circa 2mila euro al compagno di una delle figlie. Una somma pretesa per coprire le spese legali connesse al procedimento inaugurato dalle denunce da loro sporte.

LEGGI ANCHE  Napoli, minaccia la moglie 34enne arrestato al rione Sanità per maltrattamenti in famiglia ed evasione

Contestato anche l’illecito possesso di una pistola revolver ruger SP101 calibro 357 magnum con matricola abrasa, completa di munizioni. L’arma fu rinvenuta in un box dell’arrestato durante una perquisizione domiciliare. In manette, l’uomo è stato tradotto al carcere di Poggioreale.


Continua a leggere
Pubblicità

Afragola

Afragola, nel parco del Rione Speranza una enorme discarica a cielo aperto

Pubblicato

il

Afragola, nel parco del Rione Speranza una continua ed enorme discarica a cielo aperto. Sopralluogo di Europa Verde.

Nella mattinata del 15 gennaio gli esponenti di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale, Fiorella Zabatta, dell’esecutivo nazionale, e Salvatore Iavarone, coordinatore per l’Area Nord Di Napoli hanno effettuato un sopralluogo nel parco del Rione Speranza di Afragola divenuta da anni una discarica a cielo aperto.

“Combattiamo da anni contro questo degrado e questi abusi. I cittadini afragolesi ci hanno chiesto aiuto e di non essere abbandonati, non meritano di vivere tra i rifiuti, in queste condizioni create da gente nota alle forze dell’ordine, come ci è stato riferito, che scarica qui, in un parco, un luogo abitato, ogni sorta di materiali e di rifiuti, sono dei criminali che attentano la salute dei cittadini e del territorio.

LEGGI ANCHE  Macelleria abusiva in garage, denunciato in provincia di Avellino

Bisogna prendere urgentemente delle contromisure, per questo abbiamo chiesto di sederci ad un tavolo con il Comune di Afragola e le forze dell’ordine per decidere insieme dei provvedimenti drastici che possano mettere fine a questa vergogna. Quel che occorre è la certezza della condanna per i criminali che riducono il territorio in una discarica, senza pene certe e dure non ci sarà mai un vero deterrente.

Non ci rassegneremo, non ci daremo pace finché non ci saranno interventi concreti ed efficaci.”- le parole di Borrelli, Zabatta e Iavarone

Continua a leggere

Le Notizie più lette