Seguici sui Social

Dalla Rete

Intelligenza artificiale e scommesse sportive: si può vincere grazie all’IA?

PUBBLICITA

Pubblicato

il



E’ possibile vincere alle scommesse sportive grazie all’intelligenza artificiale? Le applicazioni di IA possono garantire maggiori opportunità di vincita nel betting? O è utopistico pensare che gli algoritmi di intelligenza artificiale possano essere in grado di elevare questo settore allo status di vero e proprio investimento?

 

Del tema, come ci ricorda il sito internet indiabookies.in, specializzato nell’individuazione dei migliori bookmaker online, si sono occupate diverse società e diversi ricercatori nel corso degli ultimi anni e, più recentemente, alcuni istituti privati internazionali (europei e statunitensi) si sono mossi in maniera piuttosto decisa nei confronti di questa linea di tendenza applicativa. Ma come funziona questa tecnologia? Che cosa ci si può attendere dalle nuove tappe di crescita dell’intelligenza artificiale applicata al mondo delle scommesse sportive?

 

Il meccanismo è piuttosto complicato, ma proviamo a spiegarlo in maniera sintetica. L’obiettivo delle applicazioni di intelligenza artificiale è infatti quello di valutare i bookmaker internazionali, andando a individuare i loro bias cognitivi. Insomma, la piattaforma di intelligenza artificiale sfrutta le informazioni delle analisi che sono già effettuate dai bookmaker, per poter orientare le proprie scommesse.

 

In altre parole, l’intelligenza artificiale riesce a comprendere che cosa scegliere e dove sia più conveniente scommettere, ripartendo poi l’investimento con le migliori strategia di money management, per poter allocare le puntate in modo equilibrato, sulla base della probabilità che si verifichi un evento e in riferimento alle diverse quotazioni che i bookmaker hanno sullo stesso evento.

 

Fin qui, una spiegazione piuttosto esemplificata su quello che potrebbe avvenire con le piattaforme di fruizione dell’intelligenza artificiale applicate al mondo delle scommesse sportive. Più tecnicamente, per poter consentire la realizzazione di questo sistema, sarà fondamentale che il cuore pulsante del processo di interpretazione dei comportamenti e dei pregiudizi dei bookmaker collabori con specifici bookmakers, che possano agire da intermediari e possano fornire le Api utili per poter accedere alle stime e alle quote.

LEGGI ANCHE  Napoli, prima aggressione dell’anno a un'ambulanza a San Giovanni a Teduccio

 

Abbiamo dunque metabolizzato tale breve panoramica di come l’intelligenza artificiale potrebbe essere d’aiuto agli scommettitori che desiderano puntare sulle scommesse sportive con maggiore redditività e consapevolezza. Tuttavia, quanto sopra è solamente una delle diverse linee applicative che permetteranno alle tecnologie di IA di poter trovare sbocco nel mercato del betting. Ma con quali risvolti?

 

È evidente, che il segmento oramai tracciato dall’applicazione dell’intelligenza artificiale non attenda altro che grandi investitori che possano accelerare lo sviluppo delle piattaforme utili per un coerente sfruttamento di queste innovazioni. E, dunque, è lecito attendere che nel prossimo futuro saranno numerose le aziende che cercheranno di porre a frutto dei sistemi utili per poter monetizzare il betting.

 

Certo, difficilmente si potrà arrivare a pensare che il betting, in futuro, possa essere equiparato a un investimento “sicuro”, o a un impiego in relazione al quale sarà possibile determinare dei ritorni coerenti con le attese, ma è intuibile che l’intelligenza artificiale applicata al mercato delle scommesse sportive sarà in grado di costituire una utile evoluzione in grado di ergere questo settore ad un nuovo livello di maturità.


Continua a leggere
Pubblicità

Attualità

Avvistamenti Ufo : la Cia libera i suoi dossier sugli Ufo

Sono disponibili attraverso il sito The Black Vault migliaia di file ufficiali della Cia relativi agli avvistamenti Ufo

Pubblicato

il

I dossier della Cia relativi agli avvistamenti e segnalazioni di Ufo sono finalmente disponibili e consultabili da tutti attraverso il sito del progetto The Black Vault che da anni cerca di “liberare” questa documentazione

E infatti sono migliaia i files disponibili che documentano avvistamenti di Ufo, oggetti volanti non identificati, nel mondo dagli anni ’50 fino a oltre il Duemila.

E tutti possono consultarli  attraverso il sito The Black Vault che da anni cerca di far pubblicare all’agenzia America questi documenti .

I files contengono avvistamenti di “dischi volanti” in tutte le parti del mondo e sono tantissimi i casi segnalati, molti dei quali non verificati, che confermerebbero la “visita periodica” degli extraterrestri.

LEGGI ANCHE  Covid: vaccini ai medici gia' dal 31, hub Campania pronti

TI POTREBBE INTERESSARE Durante la pandemia sono aumentati gli avvistamenti “Ufo”

Questi documenti sono stati pubblicati perchè negli USA a fine dicembre nel decreto “Stimulus” è è stato inserito anche un capitolo con cui la commissione Intelligence del Senato ha chiesto a Pentagono e dipartimento della Difesa di stilare un rapporto sugli avvistamenti di Ufo. Il documento andrà redatto entro sei mesi. 

In ogni caso le 2.780 pagine di report appena pubblicati sono una enorme e importante vittoria per la libertà d’informazione nonchè un’importante archivio e documentazione alla ricostruzione storica degli avvistamenti ufo.

L’archivio è consultabile tramite questo link

Continua a leggere

Le Notizie più lette