Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Caserta e Provincia

Il cordoglio dell’azione cattolica diocesana di Alife-Caiazzo per la scomparsa di Mons. Alfieri

Pubblicato

il

mons. alfieri


Grande commozione a generato la scomparsa di Mons. Francesco , rettore della basilica della Madonna Incaldana di Mondragone e vicario del vescovo Orazio Francesco Piazza deceduto nel pomeriggio del 4 novembre in ospedale a Latina dove era ricoverato da circa un mese dopo essere risultato positivo al Covid-19.

“L’Azione Cattolica di -, ha commentato la Presidente diocesana Cinzia Brandi, è vicina alla comunità diocesana di Sessa Aurunca e di Mondragone per la scomparsa di Mons. Franco . La pandemia sta mettendo a dura prova le comunità civili e religiose, ma per noi credenti il Signore è la nostra unica Speranza. A lui affidiamo le preghiere. Signore accogli il tuo operaio della vigna terrena e ponilo nel giardino meraviglioso, accanto ai giusti.

” Tanti i messaggi di che si sono levati dalla chiesa locale. “L’Azione Cattolica, ha aggiunto il segretario del Consiglio diocesano Pietro Rossi, esprime le sentite condoglianze ai familiari di Mons. e a S.E. Orazio Francesco Piazza Amministratore apostolico della nostra Diocesi. Cristo Risorto dia ricompensa e riposo eterno a questo nostro fratello”. Le esequie di Mons. Francesco si celebreranno, sabato 7 novembre alle ore 18.00 presso la Basilica dell’Incaldana in Mondragone. La messa sarà celebrata dal Vescovo Mons. Francesco Orazio Piazza, e sarà trasmessa via streaming.


PUBBLICITA

Caserta e Provincia

Numerosi sindaci della provincia di Caserta prorogano la chiusura delle scuole

Pubblicato

il

scuole caserta

Sono numerosi i sindaci del Casertano che hanno deciso di prorogare la chiusura delle scuole, nonostante la Regione Campania si avvii a permettere il riavvio delle attivita’ in presenza nell’infanzia e nelle prime classe delle elementari, dando comunque la possibilita’ ai Comuni di attuare misure piu’ restrittive.

Ed e’ proprio questa facolta’ che molti primi cittadini stanno sfruttando per evitare il ritorno tra i banchi e provare a contenere la diffusione del contagio. Hanno deciso la proroga della chiusura il sindaco di Aversa Alfonso Golia, e via via anche gli altri sedici sindaci dell’agro-aversano stanno facendo lo stesso (per ora lo hanno fatto Teverola, Carinaro, Lusciano); anche in altre aree della provincia sara’ seguita la dtessa strada, come a San Nicola la Strada e Falciano del Massico. Golia ha disposto con ordinanza “la sospensione della attivita’ didattica in presenza fino al prossimo 3 dicembre, data in cui e’ prevista la scadenza della zona rossa, seguendo quanto era gia’ stabilito dall’ordinanza 90 della regione Campania fino ad oggi”; una scelta presa tenuto conto del “quadro epidemiologico nella nostra citta'”, con oltre il 2% della popolazione contagiato, ovvero piu’ di 1200 le persone attualmente positive, record nel Casertano.

“In questo particolare momento – spiega in una nota Golia – la prudenza resta un obbligo imprescindibile per tutti noi. Chiedo a tutta la comunita’ scolastica di resistere ancora un po’ sperando che la curva dei contagi nella nostra citta’ cali. Un caro saluto agli studenti e alle loro famiglie” conclude il sindaco di Aversa

Continua a leggere

Le Notizie più lette