Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca Nera

Fermato l’assassino di Simone Frascogna: ‘Stavo avendo la peggio e l’ho accoltellato…’

PUBBLICITA

Pubblicato

il

simone frascogna,fermato l'assassino


PUBBLICITA

Si è consegnato nella notte l’assassino del 19enne di , . Si tratta di un giovane di 18 anni che di professione fa il meccanico.

 

Il giovane assassino D. I., accompagnato dal suo difensore di fiducia, l’avvocato - come anticipa Il Mattino, avrebbe anche raccontato la banalità di quel gesto così crudele: “Una lite per viabilità, non mi faceva passare con l’auto, poi siamo arrivati alle mani, stavo avendo la peggio, l’ho accoltellato…”. Prima di lui erano stati fermati gli altri due complici, uno 18enne e un 17enne. Il giovane è accusato di omicidio volontario, aggravato dalla presenza di un’arma da taglio. Il giovane assassino ha spiegato di aver tirato fuori il coltello perché nonostante fossero in tre contro due stavano avendo la peggio.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: A Casalnuovo è caccia ai killer di Simone Frascogna

Simone infatti si stava difendendo sfoderano la sue capacità nelle arti marziali. Ma purtroppo per lui non gli sono bastate. Tre coltellate lo hanno reso inerme e portato alla morte in poco tempo rendendo vana la corsa in ospedale. Il sindaco di , Massimo Pelliccia ha già annunciato che il comune si costituirà parte civile nell’eventuale processo contro gli assassini.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca

Napoli, cocaina nel flacone del detersivo: arrestata una donna nel rione Luttazzi

Pubblicato

il

napoli cocaina

Napoli. Droga in una casa del rione Luttazzi a Poggioreale: arrestata una donna di 51 anni che nascondeva cocaina tra i detersivi.

Stamattina gli agenti del Commissariato Poggioreale, con il supporto dell’Unità Cinofila antidroga dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti hanno effettuato un controllo in piazza Luigi Coppola presso l’abitazione di una donna. Tra le confezioni di detersivo gli agenti hanno rinvenuto, in un flacone, 17 involucri contenenti 10 grammi circa di cocaina.
G.M., 51enne napoletana, è stata arrestata per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Continua a leggere

Cronaca

Pompei, rapinatori armati irrompono in uno studio legale: gli avvocati li mettono in fuga. Indagini

Pubblicato

il

Pompei rapinatori studio legale

Pompei, rapinatori armati irrompono in uno studio legale: gli avvocati li mettono in fuga. Indagini.

Due rapinatori dal volto travisato hanno fatto irruzione con armi in pugno nello studio legale nella tarda serata di ieri ed hanno tenuto in ostaggio per 5 minuti i due titolari dello studio G.D.G e G.S con i loro collaboratori seminando il panico, minacciandoli ripetutamente di sparare e di ammazzarli se non avessero consegnato i soldi. Uno degli avvocati è stato minacciato con un’arma sulla tempia mentre l’altro rapinatore scarrellava ripetutamente l’arma. L’altro avvocato, invece, ha avuto una violenta colluttazione con uno dei rapinatori.

Dopo l’ assalto armato durato cinque minuti i due delinquenti sono stati messi in fuga dai due avvocati, scappando senza aver asportato nulla.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Pompei per i rilievi del caso. In una città deserta che sta rispettando la fase del Lockdown serale i due rapinatori indisturbati hanno puntato ad un bersaglio insospettabile visto che i due penalisti sono due professionisti stimati e molto noti sul territorio che difendono i maggiori esponenti del crimine vesuviano. Non è da escludere che i due malviventi volessero puntare ad un altro bersaglio. Sfiorata una tragedia e violato un tabù che un tempo sembrava inviolabile, segno evidente del momento difficile dei tempi dove tutti sono a rischio di subire rapine.

Continua a leggere

Le Notizie più lette