Seguici sui Social

Musica

Musica. Fuori ora ‘Freddo al sole’ di Daniel LaRosa per Hydra Music

PUBBLICITA

Pubblicato

il

daniel larosa

Da oggi su tutti i digital store il nuovo singolo di Daniel LaRosa “Freddo al sole” pubblicato da Hydra Music. LaRosa attraverso questo brano esprime tutto sé stesso, tutte le sensazioni che ha vissuto e che sono state alimentate dalla scoperta della sua più grande passione: la musica.

 

 

 

“L’incontro con la musica è stato improvviso – afferma il cantautore-. L’impatto con essa mi ha fatto rendere conto di quanto tempo era passato nella mia vita e allo stesso tempo di quanto non me ne ero accorto. Questa scoperta l’ho vissuta come una vera e propria esperienza. Fino ad allora il tempo era sempre stato sfuggente con me e di questo iniziai a soffrirne, fino a desiderare di tornare indietro. Oggi, però, ho preso consapevolezza di quello che voglio ovvero lavorare con la musica, esprimermi attraverso essa. La musica mi ha messo in faccia la realtà e, nonostante l’incontro sia stato doloroso, ha innescato in me il risveglio”.

Segui Hydra Music: https://www.facebook.com/hydramusicitaly/

Freddo al sole potrebbe essere definita come una sorta di confessione dell’autore, un salto nel proprio inconscio volto alla scoperta del tempo, delle emozioni più profonde e dei pensieri sempre esistiti e mai messi su carta. “Il mio nuovo singolo – dice LaRosa – prende e racconta tutte le sensazioni della mia vita; di come queste, intense ed acute, si sono evolute; di come mi hanno permesso di arrivare a quello che sono e che ho oggi; un oggi in cui mi sono accorto che le mie emozioni non le ho mai razionalizzate per davvero; le ho soltanto viste riflettersi poi sulla mia vita. Dal ghiaccio al mare, dalla pioggia a sole. Dalla solitudine all’amore”. In questa immersione totale nel proprio io, l’autore emerge con un testo liberatorio, sintomo di un cambiamento dettato anche dall’incontro con l’amore, il quale il cantautore definisce come “vero ed autentico”. “L’amore mi ha portato via, mi ha ridato il sorriso e quella voglia di voler vivere ogni giorno guardando in faccia il sole. Come scrivo nel testo, gli occhi della mia donna sono isole ed una nuova riva”. In quest’ultima parola, “riva”, è racchiuso tutto il significato del testo: dopo un viaggio tortuoso, faticoso, l’io artistico di LaRosa approda a una nuova terra, tutta da scoprire e da iniziare.

LEGGI ANCHE  Restituito pannello maioliche del '600 rubato, era da un antiquario

In un genere che l’autore definisce come “quello che viene dal profondo di me, dall’ardere inconscio di quello che sono”, Freddo al sole è una proprio una di quelle canzoni che porti dentro di te e ne sei quasi geloso, perché ti ha scoperto, ti ha svelato e, allo stesso, tempo non ti ha fatto sentire solo.

Daniel LaRosa è un batterista, interprete e cantautore italiano. Nasce a Roma il 7 ottobre dell’87, ma oggi vive ad Ancona. Inizia a camminare nel mondo della musica all’età di 15 anni. Studia batteria presso una scuola di musica a Roma. Oggi pubblica il suo singolo “Freddo al sole” con l’etichetta discografica “Hydra Music”.

Potrebbe interessarti anche: https://www.cronachedellacampania.it/2020/09/hydra-music-fuori-ora-il-singolo-ali-nel-vento-di-simone-pastore/



Continua a leggere
Pubblicità

Musica

‘Plague’, il secondo singolo i Damiano Davide con Lino Cannavacciuolo

Il singolo anticipa la pubblicazione del suo primo album, atteso per il 29 gennaio 2021, per il roster New Generation di Apogeo Records.

Pubblicato

il

Dal 15 gennaio è disponibile sulle migliori piattaforme di streaming, Plague, il secondo singolo di Damiano Davide che si pregia del suadente violino di Lino Cannavacciuolo.

Il singolo anticipa la pubblicazione del suo primo album, atteso per il 29 gennaio 2021, per il roster New Generation di Apogeo Records.

http://lnkfi.re/Plague

“Plague è un contagio musicale, l’evocazione di una pestilenza che nasce e trae la sua forza da un’unica, singola, nota ribattuta. Si diffonde nell’aria gelida e sottile dell’inverno e non lascia altra scelta che fuggire.

Un pianoforte, un violoncello, un contrabbasso e il violino gitano e suadente di Lino Cannavacciuolo lottano senza tregua contro un male invisibile e impossibile da fermare. Nel ritmo serrante di una rincorsa violenta verso l’immunità, l’unica occasione di salvezza è data da una lunghissima frase del violino capace di fermare il tempo attraverso la memoria di un ricordo lontano”.

Lino Cannavacciuolo

Compositore, pianista e direttore d’orchestra, Damiano Davide ha alle spalle una vita musicale ricca di esperienze. Professionista del teatro musicale e dell’opera lirica, ha coltivato l’interesse anche per la musica tradizionale, il melodramma, il folk anglosassone, il minimalismo e la musica da film. Da menzionare sono le collaborazioni con i Viamedina (musica popolare, world) e La Terza Classe (folk, bluegrass). Recentemente ha intrapreso un’intensa collaborazione con il violinista e compositore Lino Cannavacciuolo.

LEGGI ANCHE  Callejon: 'A Napoli 7 anni meravigliosi, è stata casa mia'

Leggi anche: https://www.cronachedellacampania.it/2021/01/maradona-a-napoli-via-alla-raccolta-fondi-per-realizzare-opera-darte/

Crediti singolo:

Pianoforte : Damiano Davide
Violino: Lino Cannavacciuolo
Violoncello: Davide Maria Viola
Contrabbasso: Rolando Maraviglia
Prodotto da Damiano Davide e Marco Balestrieri

Mixato da Damiano Davide
Masterizzato da Filippo Passamonti al VDSS Recording Studio

Continua a leggere

Le Notizie più lette