Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Napoli e Provincia

Arzano, profilo fake per diffamare giornalisti, forze dell’ordine e commissari. Indagini della Polizia postale.

Pubblicato

il

arzano,profilo fake


Arzano – Profilo fake per diffamare le istituzioni: indagini della Digos e Polizia postale. Ad annunciare la consegna di una voluminosa denuncia il giornalista sotto scorta Domenico Rubio che ha dichiarato di aver “denunciato  alla polizia postale il profilo facebook “Fiorella Esposito memo”.

“Stamattina, corredato da altre denunce pregresse, ho provveduto a denunciare alla polizia postale questo profilo falso, al momento non giuridicamente identificabile, celato dietro una presunta “organizzazione politica”. È stata una delle macchine del fango e di delegittimazione usata da oltre un anno contro giornalisti, funzionari comunali scomodi, e intimiditi, che hanno denunciato fatti di rilevanza penale sulla gestione pubblica, e rappresentanti dello Stato (commissione prefettizia, prefettura, ministero degli interni). Nonostante i gravi accadimenti di queste ultime settimane, già caratterizzati a contorno da atteggiamenti di tipo “eversivo” di ambienti vicini alla politica locale che hanno sobillato proteste contro la stampa e di chi rappresenta lo Stato sul territorio, non si sono fermati.

Ora toccherà alla Magistratura dare nome e cognome a chi si nasconde dietro questo falso profilo, affinché l’autore venga giuridicamente identificato, e perseguito per legge, così da essere chiamato a rispondere di ogni sua parola diffamatoria nelle aule di tribunale. In uno degli ultimi deliranti post addirittura c’è stato un attacco al Comitato per l’Ordine e per la Sicurezza pubblica (presieduto dal Prefetto di Napoli e dai massimi vertici di tutte le forze dell’ordine) con delegittimazione delle scelte operate, per aver deciso la scorta per la mia sicurezza e maggiore tutela per i componenti della Commissione Straordinaria.” Si organizzano a tavolino le finte minacce”. Attendiamo fiduciosi che la Giustizia faccia il suo corso”. Già durante le minacce dei giorni scorsi, rigurgiti estremisti vi erano stati da parte di ex amministratori comunali sciolti per mafia nel 2019.

 Giovanni Manfredi

Continua a leggere
Pubblicità

Calcio

Anche Castellammare omaggia Maradona: maglia in suo onore e striscione sui balconi che affacciano sul Menti.

Pubblicato

il

Castellammare,maradona,tifosi
foto di cronache della campania

Anche Castellammare omaggia Diego Armando Maradona: maglia in suo onore e striscione sui balconi che affacciano sul Menti.

Diego Armando Maradona è scomparso qualche giorno fa. Ma in questo weekend di calcio, in tutto il mondo e in tutti gli stadi del pianeta, il Pibe de Oro è stato omaggiato in qualche mondo. Cori, striscioni, minuti di silenzio, maglia, sciarpe e gol dedicati per il compianto argentino.

Anche Castellammare di Stabia ha voluto omaggiare il mito di Diego: prima dell’ingresso in campo di Juve Stabia e Paganese, lo speaker ha fatto partire la famosissima canzone di Rodrigo “La Mano de Dios”, poi il minuto di silenzio proprio come su tutti i campi del mondo(con tanto di marcia militare), una numero dieci dello Stabia e infine uno striscione comparso sui balconi che affacciano sul Romeo Menti.

Continua a leggere

Cronaca

Fuochi d’artificio per festeggiare la nascita della figlia: denunciati a Torre Annunziata il padre fuochista e alcuni curiosi

Pubblicato

il

fuochi d'artificio,torre annunziata
foto di repertorio

Fuochi d’artificio per festeggiare la nascita della figlia: denunciati a Torre Annunziata il padre fuochista e alcuni curiosi.

Controlli dei Carabinieri a Torre Annunziata e Terzigno: chiusi due bar e denunciato 27enne per esplosione fuochi d’artificio
Continuano senza sosta i controlli dei Carabinieri, nell’ambito di servizi disposti dal Comando Provinciale di Napoli. Massima attenzione a Torre Annunziata, dove i militari della locale compagnia hanno identificato 56 persone e controllato 31 veicoli.
Denunciato un 27enne incensurato del Rione Provolera per accensione pericolosa di fuochi d’artificio in pieno centro abitato. 100 i fuochi esplosi in più batterie in Via Parini per festeggiare la nascita della figlia. Alcuni dei curiosi presenti sono stati sanzionati per la violazione delle norme anti-contagio.
In corso Umberto, ancora a Torre Annunziata, i carabinieri hanno sanzionato il titolare di una Caffetteria perché sorpreso in attività di ristorazione diversa dall’asporto. Il bar è stato temporaneamente chiuso. Stessa sorte per un locale in Via Passanti Nazionale a Terzigno.
9 le sanzioni complessivamente notificate per violazioni alla norma anti covid, gran parte delle quali per spostamenti tra comuni non giustificati e assenza dei dispositivi di protezione individuali.

Continua a leggere

Le Notizie più lette