Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Attualità

Al Trivulzio di Milano 64 dipendenti e 7 pazienti positivi

Pubblicato

il

milano


Sessantaquattro dipendenti positivi al Covid su un totale di 551 e 20 “in attesa di referto”. Lo si legge nell’ultimo bollettino del Pio Albergo Trivulzio di Milano dove si spiega, pero’, anche che “in considerazione dei falsi positivi risultati tra i pazienti l’azienda sta provvedendo” a sottoporre a “nuovo tampone anche il personale asintomatico risultato positivo” entro domani.

Sui quasi 900 pazienti totali risultano 7 positivi in totale, ma si segnala, infatti, che ci sono stati almeno 45 casi di falsi positivi, poi risultati negativi. Nell’ultimo bollettino del Trivulzio, l’istituto milanese per la terza eta’ diventato uno dei luoghi simbolo delle morti di anziani della scorsa primavera e finito anche al centro di un’inchiesta della Procura di Milano, viene riportato “l’esito dello screening sui pazienti per la settimana 27 ottobre – 2 novembre” e anche sui dipendenti. Nell’ultimo monitoraggio della settimana tra il 12 e il 16 ottobre 14 pazienti erano risultati positivi e cinque dipendenti contagiati. Ora dai nuovi dati emerge che sui 727 pazienti totali (non quasi 900, come scritto in precedenza) nelle varie strutture del Trivulzio sono risultati positivi in 7 e 12 sono in attesa di referto. E ci sono stati anche 45 falsi positivi, poi risultati negativi. Tra i dipendenti, invece, quasi il 12% sono risultati positivi, ossia 64 su 551, ma, spiega l’azienda, serviranno nuovi test proprio perche’ su molti anziani ospiti e pazienti ci sono stati esiti di falsa positivita’. Dal 9 ottobre il Trivulzio ha chiuso alle visite ai parenti e sta portando avanti da settimane un maxi screening con su tutti gli ospiti e gli operatori sanitari. “Dal 4 novembre – si legge ancora – e’ ripartito lo screening per i sanitari che eseguiranno ogni 15 giorni triage e tampone”. “Ancora una volta la situazione del Pio Albergo Trivulzio – aveva spiegato il virologo Fabrizio Pregliasco, consulente tecnico scientifico del Pat, a fine ottobre – e’ direttamente influenzata dall’ampia diffusione del coronavirus nella comunita’”.

Attualità

Covid, oggi 19.350 nuovi positivi in Italia, ma ci sono anche 785 decessi

Pubblicato

il

covid nuovi positivi Italia
foto di repertorio

Covid, oggi 19.350 nuovi positivi in Italia, ma ci sono anche 785 decessi.

“Oggi registriamo 19.350 nuovi positivi. Un numero che ci fa registrare una certa riduzione, ma la situazione è ancora critica. Il numero dei decessi resta ancora alto: sono 785”. Lo ha detto il direttore della Prevenzione del Ministero della Salute, Gianni Rezza, nel punto stampa settimanale sull’andamento dell’epidemia. “Abbiamo incidenze ancora elevate – ha aggiunto con un Rt che scende. Rispetto al numero di siamo di poco al di sopra del 10%. Percentuale che tende ad abbassarsi ma ancora abbastanza critica”. Sempre molto alti i decessi: 785. “Purtroppo sappiamo che e’ ultimo indicatore a calare – ha commentato Rezza – e’ naturale che abbiamo una scia cosi’ lunga”.

Prosegue il calo della curva epidemica in Italia, con i nuovi casi di nuovo sotto quota 20mila per la prima volta dal 26 ottobre. I contagi nelle 24 ore sono 19.350 (ieri 16.377) a fronte di 182.100 effettuati (ieri 130.524) con un calo del rapporto positivi/ pari a 10,62% (ieri era al 12,54%). Torna a salire invece il numero dei decessi, 785 oggi contro i 672 di ieri, 56.361 in tutto. Ancora giu’ le terapie intensive, -81 (-9 ieri), 3.663 in totale, mentre e’ piu’ netto il crollo dei ricoveri ordinari -376 (+308 ieri), e sono 32.811. E’ quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute.

Il numero di dimessi o guariti hanno raggiunto quello degli attualmente positivi da coronavirus. Stando ai dati del nuovo bollettino del ministero della Salute gli attualmente positivi oggi in Italia sono 779.945, mentre i guariti sono 784.595, con una differenza di appena 4.650 casi.
Con 4.048 casi, dei nuovi 19.350 registrati in Italia nelle ultime 24 ore, resta la Lombardia la prima regione per nuovi contagi. La seconda regione è il Veneto, 2535, poi il Lazio con 1669, la Puglia, 1659, il Piemonte, 1617, l’Emilia Romagna 1417, la Sicilia, 1399, e la Campania, con 1113. Tutte le altre regioni hanno meno di mille nuovi casi. E’ quanto emerge dal bollettino del ministero della Salute-Iss. La regione con il minor numero di nuovi casi è la Valle d’Aosta con 25.

Le Notizie più lette