Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy



Castellammare di Stabia

Accoltellò una ragazza nel corso di una lite in discoteca: arrestata 22enne di Castellammare

Pubblicato

il

Accoltellò una ragazza,arrestata 22enne di Castellammare


Accoltellò una ragazza  nel corso di una lite in discoteca: arrestata 22enne di Castellammare.

 

Il fatto avvenne il 31 luglio scorso all’esterno della discoteca Villa Zaira. La ragazza ferita, una 19enne, era intervenuta per sedare una lite scoppiata per futili motivi all’interno del locale discoteca che si trova alla periferia Nord della città. Dalle parole si era passato subito ai fatti e la 22enne, arrestata oggi, (è ai domiciliari) aveva prima tirato i capelli e poi scaraventato a terra la vittima della sua brutale aggressione.

Dalle immagini video, che hanno contribuito alla ricostruzione dell’accoltellamento e all’individuazione della responsabile, si vede la 22enne che accoltella prima alla schiena la giovane vittima e poi al torace mentre la ferita stava cercando di rialzarsi. Poi la fuga. La ragazza ferita fu trasportata all’ospedale del Mare in gravi condizioni e oggi superata la crisi porta ancora i segni di quell’aggressione.

Continua a leggere
Pubblicità

Castellammare di Stabia

Castellammare, truffa a 250mila euro alla compagnia assicurativa: preso

Pubblicato

il

Castellammare truffa compagnia assicurativa

Castellammare, truffa a 250mila euro alla compagnia assicurativa: preso.

E’ accusato di avere ripetutamente truffato una nota compagnia assicurativa: un 46enne che abita a Castellammare di Stabia  ma risulta residente nel Milanese, e’ stato arrestato nei giorni scorsi dalla Guardia di Finanza di Salerno. Il suo nome e’ spuntato fuori nell’ambito di un’altra indagine delle Fiamme Gialle e, proprio per questo motivo, era stato convocato in caserma per essere ascoltato. E lui, senza sapere di essere stato condannato in contumacia dal Tribunale di Milano, si e’ mostrato estremamente collaborativo con i finanzieri i quali pero’, dai controlli, hanno scoperto che era destinatario di una sentenza definitiva e che, disponendo il cumulo delle pene detentive nel tempo irrogate, gli era stato revocato il beneficio della sospensione condizionale.

Da qui la condanna a scontare effettivamente sei anni e mezzo di reclusione, per aver causato un danno di quasi 250mila euro alla societa’ di assicurazioni per la quale lavorava. Nella sua qualita’ di sub-agente, l’uomo aveva concluso circa 500 contratti di copertura rc-auto (che avevano fruttato provvigioni complessivamente quantificate in oltre 37mila euro), riportando false informazioni sui contraenti, per determinare premi assicurativi nettamente inferiori agli importi dovuti.

Dopo la pronuncia dei giudici, il condannato si era reso – a sua insaputa – di fatto irreperibile. Su delega dell’autorita’ giudiziaria meneghina, i finanzieri di Nocera Inferiore hanno quindi provveduto all’esecuzione della misura restrittiva. L’arrestato e’ stato rinchiuso nel carcere di Fuorni, dove ha iniziato a scontare la condanna inflitta

Continua a leggere

Castellammare di Stabia

Poste Italiane, dipendente viene nominato “Maestro del Lavoro” a Castellammare di Stabia

Pubblicato

il

poste italiane

Poste Italiane partecipa con i suoi dipendenti per l’undicesimo anno consecutivo al conferimento dell’onorificenza “Stelle al Merito del Lavoro”, assegnata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

La Commissione nazionale istituita dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha deciso di assegnare ai dipendenti del Gruppo Poste Italiane 92 Stelle al Merito, su tutto il territorio nazionale, in rappresentanza della maggior parte dei mestieri presenti in azienda.
In attesa del conferimento formale a cura della Prefettura di Napoli per meriti “di perizia, laboriosità e buona condotta morale”, Giovanni Piccirillo, Specialista del settore recapito, neo pensionato, ha ricevuto un attestato di stima e riconoscimento da parte dell’azienda.

Le Stelle al Merito sono concesse ogni anno alle lavoratrici e ai lavoratori dipendenti di Aziende pubbliche e private, con età minima di 50 anni e anzianità lavorativa continuativa di almeno 25. Il 50% è riservato a coloro che hanno iniziato la loro attività dai livelli contrattuali più bassi e si sono distinti per il loro contributo umano e professionale in azienda.

Continua a leggere

Le Notizie più lette