scafati

La coalizione civica “Insieme per ” accende nuovamente i riflettori sulla vicenda non ancora chiara delle Farmacie comunali.
Secondo quanto sostengono i consiglieri comunali Russo, Ambrunzo, Carotenuto e Grimaldi, questa delle Farmacie “è forse uno dei simboli dell’incapacità, della sciatteria e dalla mancata trasparenza dell’Amministrazione Salvati: in sintesi, dei danni che quotidianamente procurano alla nostra comunità.”.

 

Sull’incerto destino riservato alle Farmacie comunali se ne è discusso in Consiglio comunale il 6 novembre, con una comunicazione del sindaco, e lo scorso 23 luglio grazie ad un ordine del giorno aggiuntivo proposto dalla stessa coalizione che ha redatto l’interpellazna (di seguito riportata in parte) sull’argomento, assieme alle altre forze di opposizione.
Tra luglio e novembre nessun passo avanti, nessuna evoluzione.
L’ultima dichiarazione sul tema risale al febbraio 2020, come evidenzia l’. L’intervento fu del presidnete del Consiglio comunale Mario Santocchio, il quale alla stampa diceva: “Prevediamo un bando in cui sarà possibile partecipare anche per una o più farmacie, questo per permettere una più ampia partecipazione e pluralità nelle offerte”.

L’ di “Insime per ”, considera che:
“- Le Farmacie comunali sono una preziosa risorsa economica del nostro Ente e potrebbero svolgere una fondamentale funzione sanitaria e sociale per la comunità scafatese;
– che tra le misure necessarie al risanamento dell’Ente stabilite nel Piano di Riequilibrio finanziario pluriennale è prevista l’alienazione delle Farmacie comunali;
– che si è appreso dalla stampa di una indagine in corso da parte della Guardia di Finanza sull’argomento in oggetto;
– che Il deliberato della Corte dei conti Sezione per la del 12 dicembre 2019 individua la dismissione delle Farmacie comunali come elemento essenziale del Piano di rientro proposto dall’Ente comune;
– che è necessario assicurare massima chiarezza e trasparenza in questa vicenda;
– che ad oggi il Consiglio comunale non è edotto nel merito, ed in maniera documentale, sull’attuale gestione delle Farmacie, sulla convenzione tra il Comune ed il Consorzio Farmaceutico Intercomunale, sul numero e sull’esito delle Perizie di valutazione del valore delle Farmacie comunali, sugli atti propedeutici e preparatori
dell’eventuale Bando di vendita delle stesse.”

LEGGI ANCHE  Insieme per Scafati: 'La città affonda tra incarichi e ricorsi'

Di fatto, “ad oggi né il Consiglio comunale né alcuna Commissione consiliare hanno notizia alcuna della più volte annunciata convenzione tra il Comune di Scafai ed il Consorzio Farmaceutico intercomunale per la gestione delle Farmacie comunali.” Nessuna notizia in merito anche per il “più volte annunciato bando di vendita delle Farmacie
comunali”.

“Visto che da una recente inchiesta giudiziaria, che ha interessato tra gli altri il Direttore Generale del CFI, dott. Sorrentino, emergono perplessità sulla trasparenza e la correttezza dell’inventario, delle giacenze e del magazzino
del CFI stesso; che a quanto riportato dalla stampa relativamente a tale inchiesta, il Direttore Generale del CFI, in un colloquio con il Sindaco di Eboli, avrebbe pronunciato le seguenti testuali parole: “Ti ricordi la questione delle giacenze, mo’ stiamo facendo il del magazzino per il bilancio… io.. il presidente del Cda… questa è la lettera… Bruno come ha detto si faceva… facciamo gli inventari e saniamo tutti gli imbrogli che ci stanno, però dopo un mese vogliamo fare un secondo inventario e in quella sede se c’è una differenza… possiamo farla così? o crea un altro casino? io ho paura .. trattenuti … io i controlli li faccio ma senza trattenute, però questa”.

I Consiglieri comunali Michele Russo, Michelangelo Ambrunzo, Alfonso Carotenuto e Michele Grinaldi, chiedono di essere edotti nel merito delle seguenti questioni:

1) sul perché ad oggi non si stata ancora definita nel contenuto e sottoscritta alcuna convenzione per il funzionamento delle farmacie comunali tra l’Ente Comune ed il CFI;
2) su quali siano stati i criteri e le modalità di gestione delle farmacie comunali adottati negli ultimi dodici mesi;
3) se l’ente abbia contezza del magazzino, dell’inventario e della cassa delle farmacie comunali;
4) su quale sia la situazione contabile per ciascun centro di costo;
5) su quali siano state le entrate e le spese delle farmacie comunali nell’ultimo e nell’attuale periodo di esercizio, e chi abbia provveduto a monitorarle, verificarle e certificarle;
6) presso quali società, consorzi o strutture le Farmacie comunali abbiano acquistato prodotti o servizi nell’ultimo e nell’attuale periodo di esercizio, ed in base a quali valutazioni, contratti, atti e determine;
7) se prima di firmare una eventuale convenzione con il CFI il Comune abbia intenzione di verificare costi, spese, inventario, magazzino e scelte gestionali afferenti le farmacie comunali nel periodo intercorso tra il recesso dal CFI da parte del Comune sino alla eventuale stipula della convenzione;
8) sul perché nella bozza di Convenzione consegnata ai Consiglieri comunali tramite accesso agli atti del 28/04/2020 n° protocollo 22666, si stabilisca che il Comune e il Consorzio dovrebbero dividere costi e ricavi al 50%;
9) sul perché nella bozza di Convenzione consegnata ai Consiglieri comunali tramite accesso agli atti del 28/04/2020 n° protocollo 22666, si stabilisca una ripartizione in solido dei costi indiretti tra CFI e Comune;
10) sul perché esistono due stime diverse propedeutiche alla vendita delle farmacie;
11) sul perché, nonostante più volte annunciato, il bando di vendita non è mai stato sottoposto all’attenzione né delle Commissioni consiliari competenti né tantomeno del Consiglio comunale;
12) sul perché, nonostante la vendita delle farmacie sia stata prevista dal Piano di rientro presentato dal Comune alla Corte dei Conti e dalla stessa approvato, e perché nonostante le note ed i richiami in merito da parte del ragioniere capo Martellaro e del Collegio dei Revisori dei Conti, la procedura sia bloccata da oltre un anno;
13) sul perché il Presidente del Consiglio comunale dichiara la volontà di concedere un ristoro al CFI se sia il ragioniere capo Martellato sia il Collegio dei Revisori dei conti non ritengono tale scelta un atto dovuto;
14) se il Sindaco abbia avuto contatti di qualsiasi sorta con soggetti privati interessati ad acquisire informazioni in merito alla gestione e alla vendita delle Farmacie comunali.


Cronache Tv



Flash News

Governo: nominati i 39 sottosegretari

Dei nuovi #Sottosegretari, sei assumeranno le funzioni di #Viceministro,
Leggi tutto

In Campania 60mila dosi di vaccino a over 80, 21mila a personale scuole

Queste le dichiarazioni del governatore della Campania Vincenzo De Luca.
Leggi tutto

Benitez: ‘Ritorno al Napoli? Non mi esprimo’

Il Napoli perde quota in classifica ed il nome di Rafa Benitez circola con sempre maggiore insistenza come possibile sostituto di Rino Gattuso,
Leggi tutto

Cercola, dipendente comunale con la variante inglese: il sindaco lo chiude

Cercola, dipendente comunale con la variante inglese: il sindaco lo chiude fino al 27 febbraio
Leggi tutto

Casi covid alla scuola media di Ercolano: il sindaco la chiude

Il sindaco di Ercolano chiude una scuola per troppi casi covid
Leggi tutto

Il nuovo rapporto della Dia: Casalesi ancora forti e attivi nel Casertano

Il rapporto semestrale della Direzione investigativa antimafia ha certificato la permanenza del forte radicamento e l'operatività del Clan dei Casalesi nel territorio casertano.
Leggi tutto

Corruzione all’Asl di Caserta: sospesi i nove dipendenti indagati

Il direttore generale dell'Asl di Caserta Ferdinando Russo ha sospeso con proprio provvedimento nove dipendenti rimasti coinvolti nell'indagine "Penelope"
Leggi tutto

Rider di Benevento denuncia: ‘Picchiati e derubati senza tutele’

"E' vergognoso che l'azienda per cui lavoriamo non ci tuteli affatto"
Leggi tutto

Sparatoria a Napoli, ferito il pregiudicato Bernardo Torino

L'uomo è stato #ferito ad entrambe le braccia: ha raccontato di essere rimasto vittima di un tentativo di #rapina
Leggi tutto

Orti sociali nel bene confiscato: bando per l’assegnazione di altri 11 lotti

Con un bando a firma del sindaco Enzo Guida e del presidente della commissione consiliare beni confiscati Francesco Maria Turco, sono stati riaperti per l’assegnazione degli orti sociali presso il bene confiscato in via Rosa Parks a Cesa.
Leggi tutto

Iscriviti alla Newsletter

* campi obbligatori

Altre Notizie

Revocato sciopero netturbini nei comuni di Afragola, Gragnano, Ercolano, Nola e San Giorgio

In accordo con le sigle sindacali, è stato revocato lo sciopero programmato inizialmente il 25 febbraio 2021 nelle città di...
Leggi tutto

Napoli, pusher bloccato dalla polizia alle ‘Case Nuove’

Raffaele Fonzo, 40enne napoletano con precedenti di polizia, è stato arrestato per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente.
Leggi tutto

Napoli, il papà di Ugo Russo: ‘Murales? Se il Comune vorrà coprirlo non ci opporremo’

#VincenzoRusso ha spiegato la posizione della famiglia: 'Noi vogliano solo sapere la verità'
Leggi tutto

Napoli, cerca di disfarsi di una pistola dopo un inseguimento, arrestato

In manette è finito il 18enne #VincenzoPecoraro
Leggi tutto

Covid, in aumento i nuovi casi in Italia: sono 16.424

Sono ben 340.247 i tamponi effettuati per un tasso di #positivita' del 4,8%
Leggi tutto

Napoli, Ponticelli celebra i 30 anni del ragazzino eroe Francesco Paolillo

In allestimento anche un murale in via #CarloMiranda dove abita la famiglia
Leggi tutto

Salerno, così il boss Michele Cuomo spacciava droga in carcere. TUTTI I NOMI

Il boss di #Nocera aveva la collaborazione di pregiudicati del clan #Mazzarella detenuti a #Fuorni
Leggi tutto

"Epidermide” (Blackcandy Produzioni), nuovo brano di Serena Altavilla che anticipa il nuovo album.
Leggi tutto

Napoli, riprendono gli scavi nel sito archeologico di Carminiello ai Mannesi nel cuore di Forcella

Borrelli ed Eduardo Di Napoli: ”La nostra città trabocca di storia che va però tutelata e valorizzata.”
Leggi tutto

Garante detenuti Campania: 83enne ex affiliato NCO colto da malore in carcere

Marandino è stato arrestato lo scorso 3 febbraio per usura ed esercizio abusivo di attività finanziaria
Leggi tutto

Covid, forte incremento di positivi e morti in Campania

Sono ben 2.185 i nuovi casi, 40 le #vittime. Percentuale al 10,22%
Leggi tutto

Rubati tamponi, test rapidi e mascherine dal presidio covid di Castellammare.

La vicenda è stata denunciata pubblicamente dal sindaco di Castellammare, #Gaetano Cimmino
Leggi tutto

Pd Napoli, Valerio Di Pietro sul invio delle elezioni amministrative

Valerio Di Pietro: "La discussione di carattere prettamente locale sulla data in cui si terranno le elezioni amministrative, è davvero...
Leggi tutto

Pompei, concluso il restauro del grande affresco della Casa dei Ceii

La Casa dei Ceii, scavata tra il 1913 e il 1914, rappresenta uno dei rari esempi di dimora antica di...
Leggi tutto

Maikol Arcarisi torna con “Se non hai da fare”, il suo nuovo singolo

Il cantautore palermitano prosegue il suo viaggio all’insegna dell’emozione con questo nuovo brano, un manifesto dell’amore senza tempo
Leggi tutto

Napoli, garage privati che utilizzano le strisce blu ed i passi carrabili per i loro clienti

Il titolare del garage si scusa a La Radiazza: “Rivolgo le mie scuse al Consigliere e a tutta Napoli”
Leggi tutto

Scafati è ‘zona rossa’. I dati e i provvedimenti in vigore fino all’8 marzo 2021

Scafati zona rossa: gli ultimi dati relativi all'incremento esponenziale dei casi di contagio da Covid-19, inviati dall'Unità di crisi regionale,...
Leggi tutto

Frodi sui petroli: arrestato imprenditore pregiudicato legato al clan Formicola

In manette è finito #GiuseppeSavino. Sono state sequestrate anche tre aziende a lui collegate
Leggi tutto

Meret: ‘Non dobbiamo subire gol, altrimenti si fa dura’

Il portiere del #Napoli: 'Passare il turno ci potrà aiutare a migliorare'
Leggi tutto

Napoli, maltratta i genitori: arrestato 36enne a Piscinola

36enne napoletano, è stato arrestato per tentata estorsione, maltrattamenti in famiglia e minacce gravi.
Leggi tutto


Ti potrebbe interessare..