Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Casoria

Sartoria Napoletana elogiata dal Forbes. Borrelli e Simioli: ‘E’ la Napoli che vogliamo esportare’.

Pubblicato

in

forbes sartoria


Sartoria Napoletana elogiata dal Forbes. Borrelli e Simioli: ‘E’ la Napoli che vogliamo esportare’.

 

“Da una bottega di Sant’Arpino abiti maschili disegnati e cuciti a mano secondo l’antica Arte Sartoriale Napoletana apprezzati dalla rivista statunitense Forbes. Una piccola azienda a conduzione familiare nella quale, ascoltando i suggerimenti di papà Giuseppe, sarto da cinquanta anni , Gennaro Giannatiempo realizza i suoi abiti. “ Sono felice di questa citazione , c’è tanto amore e passione nelle mie creazioni e sono soddisfatto che vengano apprezzate”, dice.

“Il nostro è un artigianato eccellente che il mondo ci invidia. E’ la Napoli che vogliamo esportare. La nostra è una terra di grandi risorse umane che devono emergere, devono essere apprezzate e prese ad esempio. Forbes cita altre eccellenze come Marinella e Attolini, sarti napoletani in cima al mondo per qualità di cui siamo orgogliosi”. Hanno detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde e Gianni Simioli, conduttore radiofonico commentando le citazioni fatte dal magazine Forbes ai sarti napoletani considerati i migliori al mondo

Continua a leggere
Pubblicità

Casoria

Casoria sfonda il muro dei 300 contagiati: ora sono 304

Pubblicato

in

300 contagiati casoria

Sfonda il muro dei 300 contagiati a Casoria. Da ieri sera sono 304 è c’è anche u morto, mentre 78 sono le persone che risultano guarite.

 

Il sindaco Raffaele Bene ha trasmesso un video messaggio sulla sua pagina istituzionale facebook e ha invitato i cittadini a non uscire di casa se non per necessità. Chiede responsabilità e chiede  una corretta informazione ma fa anche un appello ai ragazzi e ai genitori: “Troppi i ragazzi in giro senza rispettare distanziamento e senza mascherine. Ai genitori chiedo più responsabilità. Ai gestori di bar , pub, pizzerie, ristoranti rispetto degli orari nessuno deve essere più furbo degli altri. Perché solo con il rispetto delle regole si può affrontare questa pandemia”. Molti i commenti dei cittadini che chiedono misure più restrittive e ora temono che anche Casoria diventi zona rossa come la vicina Arzano.

Continua a leggere

Le Notizie più lette