Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy



Cronaca Salerno

Salerno, aggredisce moglie e agenti: finisce ai domiciliari

Pubblicato

il

salerno,aggredisce moglie e agenti


Gli Agenti della Polizia di Stato nel pomeriggio di ieri hanno arrestato un ventisettenne, salernitano. In particolare, una donna ha telefonata al numero d’emergenza 112 per segnalare urla provenienti da un’abitazione di Ogliara, come se in quella casa si stessero compiendo violenze domestiche.

Un equipaggio della Volante della Questura è intervenuta pochi minuti dopo sul posto ed agli Agenti della Polizia si è presentata una situazione familiare complessa: una giovane coppia, ventisette anni lui, trentuno lei, entrambi salernitani, con un figlio di pochi mesi; l’uomo, nonostante la presenza della Volante, ha continuato ad inveire contro la compagna, che presentava anche segni di lesioni.
Gli Agenti hanno cercato di calmare il giovane ma questi ha rifiutato ogni dialogo fino a ingaggiare con gli uomini in uniforme un “corpo a corpo” durante il quale uno dei poliziotti ha riportato leggere contusioni.

Il giovane, con precedenti di polizia per reati in materia di stupefacenti, è stato arrestato in flagranza di reato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, ma è evidente che si sia reso responsabile anche di violenze in ambito domestico e di maltrattamenti in danno della compagna, anche se non è stata ancora sporta denuncia in merito.
M. D. M., queste le iniziali del ventisettenne arrestato, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.
Sul suo conto comunque proseguono le indagini finalizzate ad accertare le sue responsabilità per il reato di maltrattamenti in famiglia.
La compagna del giovane intanto è al sicuro, essendosi convinta a trasferirsi volontariamente, insieme al figlio neonato, in un luogo protetto.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Salerno

Salerno, spacciatore sorpreso a Piazza San Francesco: arrestato

Pubblicato

il

salerno spacciatore

Nell’ambito dei servizi di contrasto allo spaccio di stupefacenti nella città di Salerno, gli Agenti della Polizia di Stato, hanno arrestato una persona colta nella flagranza del reato di detenzione a fini di spaccio di stupefacente in violazione dell’ art 73 D.P.R 309/90.

In particolare, nel pomeriggio di ieri, nel corso di un servizio antidroga nei pressi di Piazza San Francesco a Salerno, gli uomini della Sezione Falchi della Squadra Mobile notavano un giovane, R.S. classe 1999 di Salerno, conosciuto all’ufficio per i suoi precedenti, mentre era in compagnia di un’altra persona, che gli consegnava una banconota da 20 euro, verosimilmente a fronte della cessione di sostanza stupefacente.

Accortosi della presenza degli Agenti, R.S. tentava di allontanarsi frettolosamente dal luogo ma, vistosi circondato, desisteva dal suo intento.

L’immediata perquisizione personale consentiva di rinvenire indosso al fermato un pezzo di sostanza stupefacente del tipo hashish, del peso complessivo di circa 50 grammi e la somma di € 480,00 in banconote di vario taglio, oltre una banconota da 20,00 € palesemente falsa, il tutto sottoposto a sequestro.

Per quanto sopra accertato, R.S. è stato tratto in arresto. L’Autorità Giudiziaria ha disposto la traduzione dell’arrestato presso la casa Circondariale di Salerno, in attesa del giudizio di convalida.

Continua a leggere

Cronaca Salerno

Salerno, scoperti 75 furbetti dei buoni spesa covid

Pubblicato

il

buoni spesa covid salerno

La Guardia di Finanza del Comando provinciale di Salerno ha individuato 75 cittadini del capoluogo che hanno illegittimamente percepito i cosiddetti buoni spesa Covid, per l’acquisto di generi di prima necessità durante il precedente lockdown.

Nello specifico, circa 800mila euro sono stati destinati al Comune di Salerno, che ha avuto il compito di distribuirli alle famiglie più bisognose, in base ai requisiti reddituali e patrimoniali fissati nel bando. Dopo un preliminare esame delle domande, il Comune ha riconosciuto il beneficio ad oltre 3mila nuclei familiari, assegnando a ciascuno dei capofamiglia due buoni spesa covid dal valore di 50 euro, più uno per ogni congiunto a carico.

Tutte le richieste accolte sono state poi passate ai finanzieri della prima Compagnia di Salerno che, sulla base di una preventiva analisi di rischio, hanno selezionato circa 300 posizioni, sulle quali si sono concentrati i successivi approfondimenti e riscontri. Incrociando le risultanze dei tanti database in uso, le Fiamme Gialle di Salerno hanno così individuato 75 istanze presentate con dati incompleti o non rispondenti al vero, per un ammontare complessivo che supera i 21mila euro. Le irregolarità emerse si riferiscono soprattutto a situazioni in cui il beneficio dei buoni spesa covid è stato concesso più volte allo stesso nucleo familiare, per effetto di richieste avanzate da più di un componente.

Le irregolarità accertate sono state segnalate al Comune di Salerno per l’immediata restituzione degli importi indebitamente percepiti. Alcuni dei trasgressori hanno nel frattempo definito la propria posizione, pagando in aggiunta una sanzione pari all’ammontare dei buoni ricevuti senza averne titolo. Negli altri casi, trascorsi inutilmente 60 giorni dall’accertamento delle irregolarità, sarà interessata la Prefettura di Salerno, competente all’irrogazione della sanzione amministrativa, questa volta nella misura più grave del triplo dello stesso valore di partenza dei buoni spesa covid.

Continua a leggere

Le Notizie più lette