Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca

Napoli, giovane con un chilo di eroina nell’addome fermato all’aeroporto

Pubblicità'

Pubblicato

il

Napoli,eroina nell'addome


Pubblicità'

Napoli. Sequestro di eroina nell’aeroporto di Napoli: fermato un giovane proveniente da Parigi, aveva un chilo di droga nell’addome.

I funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli insieme ai finanzieri in servizio presso l’Aeroporto di Capodichino hanno arrestato un giovane di origine gambiana che trasportava quasi 1 kg di eroina, con la tecnica dei body packers, ossia occultata in ovuli.

Il 22enne, giunto a Napoli con un volo proveniente da Parigi, stava per lasciare l’Aeroporto quando è stato fermato e sottoposto a controllo prima di allontanarsi dalla sala arrivi.

In particolare, gli ufficiali addetti ai controlli, non convinti delle spiegazioni ricevute ed insospettiti da altri segnali di “rischio”, hanno accompagnato il viaggiatore all’ospedale dove un esame radiografico ha evidenziato la presenza nell’addome di ben 80 ovuli.

I successivi accertamenti eseguiti sul contenuto degli involucri hanno confermato che si trattava di eroina.

Il 22enne è stato arrestato e condotto presso il carcere di Poggioreale.

L’operazione conferma che il crescente stato di emergenza riduce la densità del traffico passeggeri negli aeroporti ma non i traffici illeciti e i rifornimenti ai gruppi criminali del napoletano.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca

Furto in Croazia: rilasciati poliziotti e carabiniere napoletani fermati ieri

Pubblicato

il

croazia
foto di repertorio

Sono stati rilasciati i due poliziotti e il carabiniere arrestati l’altro ieri sera dalla Polizia Croata al confine tra la Croazia e la Slovenia.

Lo rende noto l’avvocato Maurizio Capozzo, legale dei due agenti, che ha ricevuto una telefonata dal consolato italiano di Fiume. I tre rappresentanti delle forze dell’ordine italiane erano stati bloccati con l’accusa di furto, insieme con altri tre connazionali.
Secondo quanto si e’ appreso sono invece rimasti in carcere gli altri tre italiani coinvolti nell’indagine dell’autorita’ giudiziaria croata, scattata dopo la denuncia presentata da un imprenditore italiano che ha dichiarato di essere stato minacciato e derubato dai suoi connazionali. I due poliziotti e il carabiniere, rimessi in liberta’ poco fa, sono ora in procinto di oltrepassare il confine alla volta dell’Italia.

Pubblicità'

Le Notizie più lette