Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca Campania

L’associazione Ordinatamente chiede l’unità della categoria dei medici

Pubblicato

il

L'associazione Ordinatamente


I Cittadini della provincia di Napoli stanno vivendo uno dei periodi più bui della storia del nostro territorio. Noi Medici napoletani, tutti, stiamo dando il massimo per affrontare la guerra al COVID 19 e tutelare la Salute dei nostri concittadini.

A tal proposito accogliamo l’appello di unità del Presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi della Provincia di Napoli, Silvestro Scotti, affinché siamo una corazzata contro il virus.
L’Unita’ non è un concetto scontato e va costruita e coltivata. Noi, OrdiNataMente, al momento pensiamo di interpretare la percezione della maggioranza dei medici della provincia di Napoli, che si sente poco tutelata e rappresentata, lasciata a sé stessa nella dura, anche se bellissima, attività quotidiana. Abbiamo l’impressione che la governance della Categoria napoletana sia arroccata nella sua dinamica verticistica, più preoccupata a preservare uno status quo, che ad aprirsi alla naturale innovazione ed evoluzione della variegata moltitudine dei professionisti.

Volendo toccare una tematica di controversia di queste settimane, ribadiamo che per senso di responsabilità civica e professionale, le elezioni per il rinnovamento del Consiglio dell’Ordine dei Medici Chirurghi della Provincia di Napoli debbano essere rinviate oppure svolte con modalità online; modalità che può essere decisa dai singoli Ordini, ai sensi del REGOLAMENTO DELLA FNOMCEO SULLE MODALITA’ OPERATIVE PER LO SVOLGIMENTO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI (EX ART. 9 D.M. 15 MARZO 2018), Art. 1 comma 4.
Noi, OrdiNataMente, siamo certi che il Presidente Scotti, da sempre sensibile alla sicurezza di medici e Cittadini, essendo stato molto impegnato nell’ultimo periodo dalla sua attività sindacale come Segretario Nazionale della Federazione Italiana dei Medici di Medicina Generale (FIMMG), sia scrupoloso nell’appellarsi al Ministro della Salute Speranza per rimandare il momento elettorale, che dovrebbe essere un momento di unità e compattezza della Categoria, ma che per la gravosa crisi sanitaria che sta investendo l’intera regione, potrebbe trasformarsi in una tragedia epidemiologica per medici e Cittadini.

OrdiNataMente ribadisce di prendere atto dell’appello del Presidente dell’Ordine dei Medici- Chirurghi della Provincia di Napoli e si augura che ci espliciti la sua idea di Unità affinché la Categoria si senta realmente parte di un’unica grande famiglia e che non sia solamente una mera dichiarazione demagogica, che porterebbe a maggiore confusione alle Istituzioni e, soprattutto, alla Cittadinanza, già troppo impaurita e disorientata per la pandemia COVID-19.


PUBBLICITA

Coronavirus

Covid, morto Alfonso Durante: l’infermiere in pensione che era ritornato in servizio

Pubblicato

il

alfonso durante

Covid, morto Alfonso Durante, l’infermiere in pensione che era ritornato in servizio. Borrelli: “Un eroe, lo proponiamo per la medaglia al valore civile”.

 

Il 75enne infermiere Alfonso Durante non ce l’ha fatta, è l’ennesima vittima di questa pandemia come racconta la pagina Facebook Nesssuno Tocchi Ippocrate.

Durante era un infermiere in pensione ma aveva deciso di rientrare in servizio al 118 della Misericordia di Grumo Nevano per senso del dovere, li ha contratto il Covid, così è stato ricoverato in gravi condizioni al Cotugno di Napoli.

“Alfonso è il vero eroe di questa battaglia al covid. Poteva godersi beatamente la pensione ed invece ha deciso di scendere in campo per fare la guerra a questo virus. Sono le persone come Alfonso che vanno celebrate e ricordate anche con opere artistiche come i murales. Proponiamo che gli venga assegnata la medaglia al valor civile, se non la merita lui non sappiamo chi possa meritarla.”- dichiara il Consigliere Regionale di Europa verde Francesco Emilio Borrelli.

Continua a leggere

Le Notizie più lette