Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Casoria

In giro per controlli anticovid: i carabinieri beccano pusher a Casoria

Pubblicato

in

pusher casoria


Casoria: Controlli anti-covid dei Carabinieri senza dimenticare il contrasto allo spaccio di droga e all’illegalità diffusa

I Carabinieri della compagnia di Casoria sono stati impegnati in servizi anti-covid senza dimenticare la lotta al contrasto dell’illegalità diffusa e allo spaccio di sostanze stupefacenti. I Militari – nell’ambito dei servizi disposti dal comando provinciale di napoli – insieme ai , del nucleo cinofili di Sarno e del reggimento, hanno setacciato le strade.

Arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio , 46enne del posto già noto alle forze dell’ordine. Fermato, è stato trovato in possesso di 54 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana e di 10 grammi di hashish già suddivisa in dosi e pronte alla vendita. Rinvenuta e sequestrata – perché provento del reato – anche la somma contante di 280 euro.

Durante le operazioni, sono stati denunciati per il medesimo reato altre 2 persone conviventi. Un 32enne e un 18enne. Perquisita la loro abitazione, sono stati rinvenuti e sequestrati 16 grammi di marijuana stipati all’interno di un mobile in cucina.

Sanzioni covid. I Carabinieri durante i controlli hanno invitato i cittadini ad un uso responsabile dei dispositivi di protezione per evitare la diffusione del fenomeno epidemiologico ma hanno anche sanzionato 6 persone che passeggiavano per le strade di Casoria senza indossare la mascherina prevista.
81 le persone identificate e 9 le perquisizioni effettuate. I servizi proseguiranno nei prossimi giorni.

Continua a leggere
Pubblicità

Casoria

Casoria sfonda il muro dei 300 contagiati: ora sono 304

Pubblicato

in

300 contagiati casoria

Sfonda il muro dei 300 contagiati a Casoria. Da ieri sera sono 304 è c’è anche u morto, mentre 78 sono le persone che risultano guarite.

 

Il sindaco Raffaele Bene ha trasmesso un video messaggio sulla sua pagina istituzionale facebook e ha invitato i cittadini a non uscire di casa se non per necessità. Chiede responsabilità e chiede  una corretta informazione ma fa anche un appello ai ragazzi e ai genitori: “Troppi i ragazzi in giro senza rispettare distanziamento e senza mascherine. Ai genitori chiedo più responsabilità. Ai gestori di bar , pub, pizzerie, ristoranti rispetto degli orari nessuno deve essere più furbo degli altri. Perché solo con il rispetto delle regole si può affrontare questa pandemia”. Molti i commenti dei cittadini che chiedono misure più restrittive e ora temono che anche Casoria diventi zona rossa come la vicina Arzano.

Continua a leggere

Le Notizie più lette